Ritorna Montalbano: un vero esempio di realtà italiana

il commissario montalbanoGran parte del palinsesto televisivo, come è ben noto, è occupato da reality show, sceneggiati, serie e telefilm, i tre quarti dei quali di origine anglosassone. Ci parlano del mondo, della cultura, della vita oltreoceano. E dell’Italia? Cosa c’è all’estero che parla del nostro Paese, dal punto di vista della vita di tutti i giorni? La risposta viene da una serie iniziata ben tredici anni fa che ha ottenuto ascolti sorprendenti: una media di oltre 6 milioni di telespettatori (e il 23,94 di share) e con punte superiori ai 9 milioni e 500 mila (il 32,60%) per la puntata dal titolo “Il campo del vasaio” in onda su Rai 1 il 14 marzo 2011. Parliamo de Il commissario Montalbano.

Salvo Montalbano è commissario dell’immaginaria Vigata, nella Sicilia più arcaica e moderna insieme, di cui è facile, anche per lo spettatore più inesperto, capire i colori, i sapori e il ritmo. È proprio il personaggio nato dalla penna dello scrittore Andrea Camilleri che è diventato, dal 1999 ad oggi, un vero e proprio caso televisivo riuscendo a mettere d’accordo pubblico e critica. In onda i primi tre anni su Rai 2, la fiction interpretata da Luca Zingaretti, con la regia di Alberto Sironi, si è poi trasferita su Rai 1.

Il prossimo 15 aprile il commissario siculo più famoso nel mondo torna con 4 nuovi appuntamenti, sempre tratti dagli omonimi romanzi di Camilleri. Ne Il gioco degli specchi (in onda il 22 aprile) è la vicina di casa che attira il commissario in un’indagine disseminate di bombe carta e lettere anonime: un vero e proprio gioco di specchi finalizzato a confondere le ricerche della polizia. L’interprete d’eccezione, nel ruolo di Liliana Lombardo, sarà Barbara Bobulova. Ne Una voce di notte (29 aprile) Montalbano si scontra direttamente con il potere politico: verranno alla luce traffici e comportamenti criminali di onorevoli e presidenti. In Una lama di Luce s’intrecciano due storie parallele poiché, oltre all’indagine vera e propria, Montalbano dovrà fronteggiare l’improvvisa depressione della sua compagna Livia. Grande attesa e grandi sorprese però attendono il pubblico nella prima puntata, cioè Il sorriso di Angelica. L’incontro con una donna molto bella, metterà il commissario sulla strada di una serie di incredibili furti. Riemerge dalle memorie degli studi classici il volto dell’Orlando Furioso e si sovrappone a quella della ragazza derubata.

commissario montalbano http://www.teleblog.itL’11 aprile scorso, alla Sala degli Arazzi della Rai, si è tenuta proiezione per la stampa de “Il sorriso di Angelica”. Oltre ai già citati Zingaretti, Sironi e Bobulova, alla proiezione era presente parte del cast artistico e tecnico della serie, tra i quali Cesare Bocci (interprete del personaggio di Mimì Augello,collega e amico donnaiolo di Montalbano), Peppino Mazzotta (interprete di Fazio, braccio destro del commissario), Angelo Russo (interprete del maldestro e informatico Catarella), Margareth Madè (interprete d’eccezione, nel ruolo di Angelica) e Lina Perned (interprete di Livia).

Il regista Sironi ha detto che, nei confronti di questi quattro nuovi appuntamenti televisivi, c’è una grande attenzione, da parte dell’autore, dei tempi che corrono, ma anche alla vita comune e il bisogno di reagire ai soprusi del potere: la regia doveva assolutamente essere degna di queste attenzioni. La parola passa, poi, a Zingaretti.  «Il successo della serie – spiega l’attore – è dovuto alla collaborazione. C’è una famiglia dietro Montalbano, la quale ha come solo contratto di lavoro il piacere di lavorare insieme». A chi gli chiede cosa sia ad attrarre, specie all’estero di questo personaggio, l’interprete spiega: «Montalbano è un uomo che se ne frega delle mode e del tran-tran moderno. Chi, oggi, ha il coraggio di mettere in gioco la sua storia d’amore, la sua carriera, per restare ancorato alle proprie abitudini, ai propri ambienti e alla propria gente? Lui è un ribelle, quello che in passato si chiamava “anti-eroe”: è un vincente!». All’ultima domanda rivoltagli, su cosa il personaggio Montalbano lascia all’attore Zingaretti, l’artista risponde che, per quanto strano possa essere, è la dolcezza il sentimento che resta in lui ogni volta che lo interpreta e la spiegazione è da ricercare sia nel team ben affiatato, sia nei posti che si visitano durante le riprese.

L’anteprima si è conclusa con un video molto breve,  dove Andrea Camilleri spiegava rapidamente le sue scelte letterarie. L’autore infatti ha affermato che il personaggio di Angelica dell’Orlando Furioso fu il suo primo amore: una donna coraggiosa, determinata, cosciente di ciò che vuole e non vuole e soprattutto molto bella. Un amore, o un ideale di amore, che l’autore si è portato dietro per tutta la vita, finché non gli venne in mente di far incontrare Angelica e Montalbano, in fondo e per certi versi suo alter-ego.

montalbano http://static.fanpage.it«Ecco, l’origine del romanzo de Il sorriso di Angelica è proprio questo, cioè un tentativo di riportare sulla carta quella che era stata una mia emozione giovanile e farla scontrare con la realtà diversa con quella che ogni uomo, che incontra Angelica, sogna» termina Camilleri.

La fama di Montalbano, ormai, ha raggiunto le stelle più alte. La popolarità è destinata a cresce, poiché oltre a tornare sugli schermi televisivi, il personaggio verrà riprodotto anche in una storia del celebre fumetto di Topolino. Il 10 aprile scorso il giornalino ha dedicato al personaggio di Camileri una storia intitolata Topalpano sono. L’autore, entusiasta della cosa, ha dichiarato che è «…come vincere un Nobel!». Potrebbe rientrare negli annali come una delle avventure più intriganti di Topolino. In fondo, come Dylan Dog e Martin Mystere hanno collaborato insieme, perché non dovrebbero collaborare altre due “leggende” dell’investigazione?

Francesco Fario

Foto | http://cdn.cinetivu.comhttp://www.teleblog.ithttp://static.fanpage.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews