Riaprono le scuole. Profumo promette la svolta digitale

Inizio scuola anno scolastico 2012-2013

Nuovo anno scolastico al via (rete24.com)

Nonostante leggi che lasciano ampio margine di autonomia a regioni e singoli istituti scolastici, gran parte degli studenti italiani è tornata quest’oggi a sedere sui tanto detestati banchetti di scuola. I ragazzi di Veneto, Umbria, Toscana, Piemonte, Marche, Lombardia e Friuli Venezia Giulia hanno inaugurato questa mattina una due giorni all’insegna dei grandi rientri; domani, sarà invece la volta di molti studenti di Campania e Lazio.

Puntuali, insieme al rintocco della prima campanella, anche i buoni propositi per l’anno che verrà. Alle dichiarazioni di intenti degli alunni si sono oggi affiancati anche i progetti del ministro dell’Istruzione Francesco Profumo: il 2012/2013 sarà all’insegna della digitalizzazione che permetterà alle scuole del Paese non soltanto di  allinearsi a uno scenario tecnico e tecnologico in costante rinnovamento, ma anche di risollevare le sorti delle proprie casse.

«In termini di carta» – ha spiegato il ministro in occasione della tradizionale conferenza stampa di inizio anno – «si può avere un risparmio diretto di 30 milioni di euro: 4 milioni nella primaria (circa 2 euro a studente), 10 milioni alle medie (6 euro a studente) e 16 milioni alle superiori (6 euro a studente)». Al bando dunque registri, pagelle e ogni altro genere di documento cartaceo giudicato non indispensabile; benvenuto invece ai tablet e ai sistemi di informatizzazione di tutti i sistemi di gestione e di comunicazione con i genitori.

«L’obiettivo finale è non portare più i cittadini ai servizi, ma i servizi ai cittadini» ha ribadito il ministro, seriamente convinto della necessità di dover allineare quanto prima l’Italia agli standard europei. In particolare, 34.558 classi di scuole medie e e 62.600 classi delle superiori saranno finalmente dotate di un pc. Particolare attenzione sarà destinata alle troppo spesso trascurate regioni meridionali.

A decretare il vero successo dell’operazione saranno però solo i riscontri di professori, studenti e genitori, attualmente alle prese con l’ennesimo caro-libri.

Mara Guarino

Foto homepage via: skuola.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews