Recensione – ‘High Rise’: primo ep per gli Stone Temple Pilots with Chester Bennington

high rise

High Rise, il primo EP degli Stone Temple Pilots con Chester Bennington
- Credits by usatoday.com

High Rise, il primo EP registrato dai trasformati Stone Temple Pilots with Chester Bennington, entrerà in circolo il prossimo 8 ottobre per la Play Pen LLC records. La band che ha navigato nei meandri della grunge mania a partire dal 1986, reduce da una reunion della formazione storica nel 2008 suggellata da un disco nel 2010, Stone Temple Pilots, abbandona definitivamente il frontman Scott Weiland in favore di Chester Bennington, voce dei Linkin Park dal 1996.

L’ingresso nella band del camaleontico cantante originario di Phoenix, la cui fama fiorisce a dismisura a partire dal 2000 con Hybrid Theory, album classificato come disco di diamante e padre della fortunata In The End, ha scatenato un’aspra critica da parte di Weiland nei confronti dei fratelli DeLeo, membri fondatori della band. La causa principale dello scontro che ha portato Weiland a ricorrere alle vie legali è stata la decisione dei DeLeo di mantenere il nome originale della band a scapito dell’ex cantante che, in via ufficiale, era ancora considerato presente nella formazione. Per ovviare alla spiacevole questione, gli Stone Temple Pilots hanno registrato un nuovo marchio aggiungendo nella neo denominazione anche Chester Bennington.

high rise

La nuova line up degli Stone Temple Pilots con Chester Bennington, leader dei Linkin Park
-Credits by myrock.it

Voce dei Velvet Revolver assieme ad alcuni membri dei Guns’n'Roses dal 2003 al 2008, Scott Weiland prende le distanze da un gruppo che lo ha reso popolare nell’immaginario collettivo mondiale, a circa vent’anni dalle uscite di Core e Purple, i lavori più pregnanti e accattivanti della band, che li hanno inseriti fra i fiori all’occhiello del movimento grunge.

Il talento istrionico di Bennington che talvolta si destreggia nell’imitazione dello stile canoro di personaggi del calibro di Bon Scott e Axl Rose, si mescola omogeneamente nel nuovo assetto sonoro degli Stone Temple Pilots.

Le cinque tracce dell’EP sono intrise di carica e musicalità, connotate dagli inconfondibili giochi ritmici e quegli spunti melodici che caratterizzano i lineamenti peculiari della discografia iniziale. I brani si avvicinano a una indole compositiva affine al periodo post capolavori, in cui spicca Tiny Music…Songs from the Vatican Gift Shop del 1996, album controverso ma comunque d’impatto che vede la prima fuga di Weiland dalla formazione a causa dei suoi risaputi problemi di tossicodipendenza.

L’intenso brano Tomorrow si lega nostalgico alle memorie residue di quel Purple fautore della loro notorietà, contrapposto all’incalzante Out of Time, primo singolo estratto dall’EP che ha segnato il primo posto nella classifica Hot mainstream Rock Tracks della Billiboard statunitense. Black Heart, secondo brano estrapolato da High Rise in rotazione da settembre, rievoca quello spirito irriverente tanto cara al brano Big Bang Baby del 1996.

High Rise celebra egregiamente il rito di iniziazione per una fruttuosa collaborazione fra maturi musicisti risvegliatisi dal letargo grazie all’incontro con la stravagante personalità di Chester Bennington e saluta, forse definitivamente, l’intrigante e ambigua figura di Scott Weiland, un artista a trecento sessanta gradi che dal destino ha ricevuto in dono un ricco piatto di possibilità, regalandogli feeling musicale e presenza scenica ma nel contempo arrecandogli una discutibile tempra caratteriale.

Foto homepage: metalhammer.co.uk

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews