Rapiti due turisti stranieri nel Sinai egiziano

rapiti, egitto, nord sinai

Nord Sinai

Una donna norvegese e un arabo-israeliano, turisti in Egitto, sono stati rapiti oggi. Il rapimento è avvenuto nella penisola del Sinai da parte di una banda di beduini.

I due si stavano spostando in auto verso Taba quando, secondo la ricostruzione della polizia, sono stati intercettati e minacciati a salire su una jeep. Come spiegano sul canale israeliano Canale 2, l’uomo rapito è Amir Omar Hassan, che ha chiamato i familiari comunicando il suo rapimento insieme alla sua amica.

Conferme del sequestro arrivano anche dal ministero dell’Interno egiziano. Un evento non raro in quella zona considerando anche gli ultimi avvenimenti, in aumento esponenziale negli ultimi due anni.

Tra le altre motivazioni anche l’instabilità sociale e il conseguente abbassamento delle condizioni di sicurezza dopo la caduta del regime di Mubarak. Sequestri che tendono a risolversi nel giro di un paio di giorni. La cosa certa sono i messaggi delle ambasciate che sconsigliano viaggi in questa regione, se non del tutto necessari.

Lo scorso sette marzo furono rapiti una coppia di britannici e sempre da beduini della zona, per poi essere rilasciati dopo negoziati con la polizia. La richiesta dei rapitori sarebbe la liberazione di un uomo originario del Nord Sinai arrestato recentemente per il possesso di un grosso quantitativo di droga.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews