Questa settimana nei negozi di dischi

Terminate le ferie, è ora, per i negozi di dischi veri e propri, di rimettersi seriamente all’opera con imminenti ordini per nuovi arrivi. Dopo un periodo di degenza più o meno regolare, vista la consueta tregua post-ferragosto, è subito tempo di cimentarsi con molte (più o meno) nuove uscite, alcune tra le quali assolutamente deliziose.

Stiamo parlando, in primissimo luogo, del tanto atteso ed osannato documentario Pearl Jam Twenty di firma Cameron Crowe, film commemorativo in arrivo nelle sale italiane come ciliegina sulla torta per il ventesimo compleanno della ormai leggendaria band di Seattle. Oltre alla particolarità di un’unica proiezione in connessione mondiale datata 20 settembre (maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale), la pellicola, ovviamente, si avvarrà (al di là di varie produzioni editoriali) anche di una colonna sonora coi fiocchi, per la quale lo stesso regista ha selezionato brani live e inediti di Eddie Vedder e soci. A completare la tracklist del doppio cd contribuiranno anche alcuni demo dei Temple Of The Dog, ovvero la superband momentanea il cui unico disco omonimo, attraverso l’unione in studio di membri di Pearl Jam e Soundgarden, fu dedicato, nel 1991, alla scomparsa di Andrew Wood, cantante dei Mother Love Bone, ovvero la band (oltre ai precedenti Green River) in cui militavano Stone Gossard e Jeff Ament (rispettivamente seconda chitarra e basso del quintetto di Seattle). Si tratta forse di un prodotto non proprio perfetto per chi ancora non si è addentrato nelle radici della band, ma di certo equivale ad un succosissimo gioiello per i fan di vecchia data.

Rimanendo in tema di grandi artisti, anche se cambiando leggermente genere, accogliamo con molto piacere il nuovo lavoro in studio di Ry Cooder, Pull up some dust and sit down. Da sempre celebre per aver esplorato, nell’arco della sua intera carriera, svariati generi insiti nella cultura musicale americana, oltre che per aver collaborato con gente come (udite udite) i Rolling Stones, lo storico chitarrista californiano (conosciuto anche al cinema per via del sodalizio con Wim Wenders a favore della meravigliosa colonna sonora di Paris, Texas e del documentario Buena vista social club del cui progetto fu l’iniziatore) torna nei negozi con un vero e proprio disco di protesta politica, un puro grido (interiore) di rivolta contro i sistemi e i poteri precostituiti che governano le sorti del pianeta. Il senso di una simile operazione lo si coglie già dalle prime battute dei brani di apertura: tanto Pete Seeger, tanto country, folk, blues e tante radici decontestualizzate e reinserite in una realtà da quotidiano cartaceo fatto di ritagli sia datati che attuali al solo scopo di constatare che nulla è cambiato realmente. Da assorbire ascoltando con testi alla mano.

Ritornando, invece, alle questioni celebrative, quest’anno ricorre il ventesimo compleanno anche per quel capolavoro seminale che fu Nevermind dei Nirvana, uno dei dischi più importanti della storia del rock recente, dodici canzoni che hanno saputo stravolgere completamente il concetto di approccio musicale anche in ambito (involontariamente) manistream. Per la gioia delle tasche dei fan più accaniti e sopravvissuti alla morte del grunge a braccetto con uno dei suoi padrini (Kurt Cobain), il disco è stato ristampato in edizione deluxe doppia contenente, oltre al disco, una vasta serie di b-sides e demo di studio. Ma non finisce qui: è in arrivo anche un’edizione “large” contenente ben 4 cd e un dvd: uguali i contenuti della deluxe edition ma aggiuntive le due versioni del disco mixate in maniera differente (e scartate in fase finale) da Butch Vig e Andy Wallace. Il dvd, invece, conterrà un intero concerto di Seattle datato 1991 e trasmesso dalla BBC: si tratta di un live che ha fatto il giro del mondo (come il live a Reading) in diverse versioni bootleg e che qui, in definitiva, viene inserito come stampa effettiva poichè ripulita. Il tutto, ovviamente, corredato da un booklet di 90 pagine carico di fotografie e documenti dell’epoca.

Buon ascolto.

Stefano Gallone

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews