Quattordicenne stupra sua madre. Gran Bretagna sotto choc

In Gran Bretagna un quattordicenne è accusato di aver stuprato la madre

In Gran Bretagna un quattordicenne è accusato di aver stuprato la madre

Molto spesso le notizie di cronaca che trattano casi di violenza familiare sono difficili da accettare, poichè suscitano sensazioni di sgomento ed incredulità di fronte a determinati e brutali avvenimenti, soprattutto quando al centro dei fatti sono poste donne o, ancor peggio, bambini.

STUPRATORE A QUATTORDICI ANNI - Nel Regno Unito, nello specifico nel borough di Blackpool, situato nella contea del Lancashire, la notizia che sta tenendo banco tra i giornali di cronaca fa accapponare la pelle. Protagonista della vicenda è un giovane ragazzo di quattordici anni, accusato di un gravissimo reato di violenza nei confronti della madre; sembra proprio, infatti, che il giovane abbia abusato sessualmente della donna che, esterrefatta e distrutta tanto fisicamente quanto moralmente dall’accaduto, ha avvisato, appena possibile, le forze dell’ordine, intervenute per arrestare il ragazzo.
Il quattordicenne è stato portato alla Magistrates Court di Preston, dove Jeff Brailsford, il giudice distrettuale, ha attestato l’accaduto e ne ha fissato la cauzione per il rilascio; l’11 marzo inizierà il processo per il grave reato commesso.

UN INGLORIOSO RECORD - L’adolescente, ad oggi, sembra essere il più giovane stupratore della Gran Bretagna, che aveva raccontato un caso simile di violenza nel 2004, quando a Swansea, nel Galles meridionale, artefice dello stupro fu un ragazzo di quindici anni. Pare proprio che il protagonista di questa sgradevole vicenda abbia tagliato un inglorioso traguardo; a lasciare di stucco il popolo inglese, e non solo, è stata inoltre la scelta della vittima, ovvero la madre, attestando come i casi di violenza familiare interessino tutti i componenti del nucleo, senza escludere i più piccoli. Ciò che dimostra questo incredibile caso di cronaca è come la violenza, espressa sotto ogni forma, fisica o verbale, sia un fenomeno noto anche tra i più giovani. Si accende così un ulteriore campanello d’allarme sull’educazione infantile e giovanile, necessaria per evitare che l’ineducazione e l’ignoranza espressiva possa dilagare senza possibilità di arresto.

Alessia Telesca

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews