Quando eravamo cannibali

Dalla tomba di Herxheim in Germania emerge la prova del cannibalismo fra le popolazioni primitive Europee. Le motivazioni sarebbero le frequenti carestie

di Nicola Gilardi

Herxheim_Schaedel-2Il cannibalismo ha radici profondissime. Un team di archeologi ha ritrovato a Herxheim, in Germania,circa 500 resti umani. I corpi, che risalgono agli inizi dell’era neolitica, circa 7000 anni fa, hanno mostrato segni di «mutilazione volontaria» per facilitare la “cottura” sul fuoco. Alcuni corpi appartengono poi a bambini e nascituri. La motivazione principale che avrebbe portato a questo atto di cannibalismo di massa, sarebbe stata la sofferenza per le frequenti carestie. Bruno Boulestin, ricercatore dell’università di Bordeaux, infatti, afferma: «È una chiara prova di cannibalismo. In quel periodo nell’Europa centrale le popolazioni soffrivano le carestie».

La teoria sulla “cottura” è ancora al vaglio dei ricercatori, che sono fra loro discordi. Alcuni scienziati sostengono, infatti, che la mutilazione era solo un rituale di sepoltura. Alcuni resti, però, mostrano evidenti segni di masticazione che farebbero protendere verso la tesi del ricercatore francese. La tomba è stata scoperta nel 1996 nella regione Renania-Palatinato, ma è stata analizzata soltanto tra il 2005 ed il 2008 ed i risultati della scoperta sono stati pubblicati in questi giorni sulla rivista scientifica Antiquity.

evoluzione_uomo_NUn nuovo tassello si aggiunge quindi al mosaico sull’evoluzione dell’uomo. Sono pochissimi infatti i ritrovamenti di reperti archeologici che permettono di spiegare le abitudini dei nostri lontanissimi avi. Questa scoperta ci porta sicuramente a ripensare, seppure in minima parte, il nostro passato e ci consente di interpretare i recenti casi di cannibalismo, probabilmente, come espressioni di istinti primordiali repressi da millenni di evoluzione.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews