Prova del contro-esodo per le nuove norme per la sicurezza stradale

Ultimi giorni di ferie e poi al via i rientri

di Francesca Penza

Dopo il fine settimana di Ferragosto segnato da condizioni meteorologiche instabili e dall’entrata in vigore delle nuove norme per la sicurezza stradale, la situazione sulle strade italiane sembra essersi normalizzata, in attesa dell’ultimo flusso di rientro tra fine agosto ed i primi giorni di settembre.

Il disegno di legge che riforma il codice di sicurezza della strada – approvato in Senato il 28 luglio e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il giorno seguente – agisce con maggiore severità per quanto riguarda il consumo di alcolici.

Ecco le nuove misure previste dal ddl:

-         divieto assoluto di bere alcolici per chi ha la patente da meno di 3 anni, per i minori di 21 anni, per i conducenti di professione o per chi guida autoveicoli con patente C, D o E;

-         pene più severe per chi viene sorpreso alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti;

-         cinture di sicurezza obbligatorie per le minicar, multe per chi possiede un mezzo col motore truccato e per il meccanico che effettua la modifica;

-         vendita di superalcolici vietata in autostrada dalle 22.00 alle 6.00 e di bevande alcoliche dalle 2.00 alle 7.00, multe sia per i gestori che per i clienti;

-         decurtati 8 punti dalla patente a chi non rispetta i pedoni sulle strisce pedonali.

Inoltre, ricorrendo al prefetto, chi ha la patente sospesa potrà guidare tre ore al giorno – per fini sociali o per recarsi a lavoro – sebbene la deroga comporti un allungamento della pena.

Importanti novità anche per quanto riguarda le multe: le notifiche giungeranno entro sessanta giorni e – per chi ha un basso reddito – sarà possibile pagare a rate le multe superiori a duecento euro. Le sanzioni pecuniarie saranno ugualmente ripartite tra l’ente proprietario della strada e l’ente accertatore, in modo da incrementare la cifra destinata a migliorare la sicurezza stradale.

Dopo la polemica di qualche mese fa riguardo la proposta del ministro Matteoli di innalzare a 150 chilometri il limite di velocità in autostrada, la nuova normativa cede ai concessionari il diritto di innalzare il limite, ma solo nei tratti a tre corsie con tutor.

L’entrata in vigore della nuova normativa in concomitanza al flusso turistico di metà agosto è stato un ottimo terreno di prova, visto l’aumento degli incidenti stradali durante i mesi estivi con un picco che, negli ultimi anni, si registra nel mese di luglio.

Nonostante il tempo incerto il traffico è stato intenso già dalle prime ore del sabato di Ferragosto. Fine settimana di metà mese molto denso a causa dell’avvicendarsi tra chi ha scelto di trascorrere in ferie la seconda metà di agosto e chi invece rientra dalle vacanze già fatte. A questi due flussi si è aggiunto quello del turismo-lampo.

Dopo un agosto all’insegna di temporali e trombe d’aria al nord e incendi al sud, nel complesso il traffico dei rientri non desta particolari preoccupazioni: anche gli automobilisti più indisciplinati non potranno fare a meno di attenersi al nuovo codice se vorranno evitare pesanti sanzioni.

Foto | via www.ecodibergamo.it; www.adnkronos.comwww.motoblog.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews