Premier: “Non ci saranno elezioni anticipate”. Via al dl sullo Sviluppo

tosi-napolitano

Il sindaco di Verona, Flavio Tosi e il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano

Roma – ‹‹Non mi sto interessando della legge elettorale. Quello che mi sta a cuore in questo momento è continuare a lavorare per portare l’Italia al riparo dall’attacco al nostro debito pubblico e fuori dalla crisi finanziaria globale››. Lo afferma il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi in una nota. ‹‹La riforma del sistema elettorale – dice Berlusconi – non è materia sulla quale mi sto esercitando. Le riforme che mi interessano in questo momento sono quelle del fisco, della architettura istituzionale, della giustizia, che sono il completamento delle riforme attuate in questi tre anni. Su questi temi, pur con il limite degli inesistenti poteri attribuiti dalla Costituzione al premier – prosegue il premier – sto spronando la maggioranza a lavorare presto e bene in Parlamento. Su queste riforme decisive per il presente e per il futuro del Paese, sarebbe auspicabile un contributo fattivo dalle opposizioni, se pensassero davvero al bene comune e non solo alla mia poltrona di premier››

Lunga ed articolata la nota che il premier Berlusconi ha voluto rendere pubblica per chiarire la posizione del Governo in materia di rinnovo della legge elettorale e di attuazione del dl Sviluppo.

‹‹Governo e maggioranza stanno lavorando a un nuovo decreto legge, con misure concrete ed efficaci che ridiano fiducia ai cittadini, alle famiglie e alle imprese. Lo presenteremo entro la metà di questo mese, come ci siamo impegnati a fare››.

Il Senatùr – Umberto Bossi, dal canto suo, pare altrettanto risoluto a mantenere l’alleanza. L’altra notte, durante una festa di partito, il leader del Carroccio ha tentato di spegnere le polemiche in seno alla Lega Nord tra i sostenitori di elezioni anticipate ed i contrari: ‹‹Non si puo’ fare un accordo, andare a votare e poi abbandonare: quando vengono le elezioni si puo’ sì, evitare di andare assieme. E’ possibile che la Lega vada da sola, sapendo già però che con questo vince la sinistra››.

‹‹Finiremo il federalismo›› ha aggiunto il Senatùr, ricordando che per Napoli e Roma e’ facile dire che la Padania non esiste ‹‹ma tutti hanno capito che l’Italia non tiene piu››.
Tosi – Parole, quelle di Bossi che non piacciono al sindaco di Verona, Falvio Tosi, leghista sempre più inviso al cerchio magico bossiano ‹‹Io sono veronese, veneto, padano, italiano, europeo, basta non c’è altro››. Tosi, ha ribadito la propria posizione ospite di “24 Mattino” su Radio 24 e ha liquidato la questione della secessione e il dibattito sulla Padania: ‹‹E’ un argomento che non serve. Possiamo discutere se la Padania esiste o non esiste, dove inizia o finisce. Possiamo parlare del popolo padano o veneto, siciliano, juventino o milanista. E’ filosofia, ma i problemi del Paese restano. Mi piace stare sulle cose concrete, il federalismo, le riforme. Sul tema Padania si rischia di dividersi e non è il momento››.

Calderoli – Il tema del voto anticipato, invece è questione dibattuta dal ministro Roberto Calderoli ai microfoni del Tg1. Il ministro non vuol sentir parlare di elezioni prima del 2013 ‹‹Credo che ci sia davanti un grosso obiettivo – spiega – trasformare l’attuale legislatura in una legislatura costituente››. ‹‹C’è uno scenario preoccupante: Il nord che cresce alla velocità della Germania, il sud che decresce alla velocità della Grecia. C’è una unica ricetta ed è il federalismo. Completiamo il federalismo fiscale e la riforma costituzionale – conclude Calderoli – che è al Senato la prossima settimana. Decideremo se ci sarà un sud che vuole trascinare il nord in basso o viceversa››.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews