Premier League: Mourinho ha ragione, il Chelsea è il club più virtuoso

Mourinho apre la polemica con Wenger e vince quella con la stampa. Il suo Chelsea, per quanto ne dicano i giornali, ha speso meno dell'Arsenal e dei due club di Manchester

mourinho

Il tecnico del Chelsea José Mourinho apre il valzer delle polemiche. E ne esce vincitore (foto: http://naijaaffairs.com/)

Premier League, neanche è iniziata e già infuria la polemica. Succede quando tra i 20 tecnici pronti ad iniziare la nuova stagione c’è un certo Jose Mourinho, uno che di certo non le manda a dire, ma che al contrario ha saputo trasformare la dialettica pre e post-partita in una sfida psicologica, dalla quale spesso e volentieri ha saputo uscirne vincitore. Così, ad una settimana dalla finale di Charity Shield – la Supercoppa inglese – contro l’Arsenal, il tecnico lusitano ha già affilato la sciabola, ingaggiando l’ennesimo duello contro Arsene Wenger.

DUPLICE ATTACCO – Com’è nel suo stile, lo Special One h subito affondato il primo colpo: «Se si calcola quanto hanno speso gli altri club negli ultimi tre o quattro anni – ha dichiarato alla stampa inglese – penso che si potrebbe rimanere sorpresi. Prendete una calcolatrice, una cosa tra le più semplici da fare se si vuole essere onesti. Hanno preso un portiere fantastico e quella è una posizione molto importante, poi bisogna aggiungere Ozil, Chambers, Debuchy, dopo di ché si resta sorpresi». Un attacco non isolato, ma evidentemente legato alle dichiarazioni rilasciate dal portoghese pochi giorni fa, quando aveva “accusato” i due club di Manchester di comprarsi «la prossima Premier League a suon di acquisti milionari».

mourinho

Cinque acquisti da 102 milioni. Da sinistra: Mathieu Debuchy, Calum Chambers, David Ospina, Danny Welbeck e Alexis Sanchez

L’IMPORTANZA DEI CALCOLI - Ovviamente in rete si è scatenato il toto-conto, con lettori e giornalisti alla caccia del “bottino” in grado di smentire o confermare le parole di Mourinho. Secondo Yahoo!Sport, ad esempio, il tecnico lusitano mente, poichè negli ultimi dieci anni sarebbe proprio lui, conti alla mano, il tecnico che ha speso di più in tutta Europa. Tuttavia, per quanto i calcoli possano essere giusti, non offrono una conferma o una smentita alle parole del tecnico portoghese, che parlava di «ultimi tre o quattro anni» in una gara che prevede solo squadre inglesi. Bisognerà rifare i conti.

MOURINHO HA RAGIONE – Per coerenza, abbiamo preso in esame i trasferimenti realizzati da quando Mourinho è tornato in Premier League, ovvero dall’estate del 2013. Ebbene, nel periodo considerato il Chelsea ha speso per gli acquisti la bellezza di 280,30 milioni, più dell’Arsenal (185,90) ma decisamente meno di Manchester United (371,81) e Manchester City (279,80). Questo significa che Mou ha ragione contro i due club di Manchester ma si sbaglia se parla di Wenger? Assolutamente no, perchè per avere un quadro completo bisogna considerare anche le cessioni, e qui il quadro cambia notevolmente. Mentre difatti il Chelsea ha incassato 271,67 milioni – arrivando ad un passivo complessivo di 8,63 milioni – l’Arsenal ne ha racimolati “solamente” 45.03, maturando così un – 140.87. Ancora più lontani i due club di Manchester, con lo United che rimane in perdita di oltre trecento milioni, cento in più rispetto ai cugini del City. Insomma, alla fine della fiera Mourinho ha ragione, dei quattro club il Chelsea è quello con il passivo meno pesante, con buona pace di quella stampa sensazionalista che da anni aspetta solo un suo passo falso. Il punto è che un comunicatore del calibro di Mourinho prima di lanciare una polemica si assicura sempre di uscirne vincitore,  a differenza di altri.

Carlo Perigli

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews