Pino Daniele poteva salvarsi? Tutta la verità sulla tragica morte

Ufficializzata la perizia della Procura di Roma sulla morte di Pino Daniele. Tutta la verità sul caso

Sono passati più di sei mesi dalla morte di una delle stelle più lucenti della musica italiana. La scomparsa di Pino Daniele, simbolo della napoletanità sonora degli ultimi quarant’anni, ha sconvolto il pubblico che è cresciuto assieme alla sua inconfondibile voce.

LA MORTE NON DIMENTICATA DI PINO DANIELE - La sua morte, celebrata con la profondità della commozione popolare, è una ferita ancora aperta per il panorama musicale italiano, soprattutto perché avvenuta all’improvviso, tragicamente, quando ancora Pino Daniele aveva molto da dare ai napoletani e agli italiani. Su quel lungo tragitto dalla sua villa in toscana sino all’ospedale romano si sono spese più e più riflessioni. Se Pino si fosse recato in un centro ospedaliero toscano, se solo avesse avuto più tempo, si sarebbe salvato? Questi e molti altri i tarli che pungono la mente dei suoi fan più fedeli che si sono ritrovati a dover metabolizzare la sua scomparsa a pochi giorni dal Natale, ancora chimericamente desiderosi di poterlo vedere cantare A me me piace ‘o blues per un’ultima memorabile volta.

LA PERIZIA DELLA PROCURA ROMANA - Che si chiami destino, evento naturale, fato, arriva purtroppo un giorno per tutti e non si può far altro che accettare la scomparsa di un grande artista senza attaccarsi a ormai inutili supposizioni che di certo non lo porteranno indietro. Per chi volesse ancora fare luce sulla sua morte, da poche ore è stata ufficializzata la perizia medica della Procura di Roma al seguito dell’esame autoptico sulle spoglie di Pino Daniele . I periti Vittorio Fineschi, Giorgio Bolino e Giuseppe Ambrosi sono definitivamente arrivati alla causa della morte del musicista napoletano, scongiurando le infinite ipotesi lanciate sul caso.

LE INDAGINI E LE IPOTESI - Pino Daniele è morto lo scorso 4 gennaio 2015 a causa di un edema provocato dal decadimento della funzione cardiaca. Le indagini sono state aperte dal pm Marcello Monteleone e dal procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e potrebbero chiudere per sempre il caso, sul quale è stato anche aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti. Pino Daniele la sera del tragico evento ebbe un malore e decise di essere accompagnato dal cardiologo di fiducia di Roma in quanto soffriva da anni di gravi problemi di cuore.

MORTO PER DECADIMENTO DELLE FUNZIONI CARDIACHE - Secondo quanto stabilito dai periti nominati dalla Procura di Roma, se Pino Daniele avesse deciso di essere ricoverato presso il vicino ospedale di Orbetello anziché viaggiare sino a Roma si sarebbe forse salvato, anche se tale probabilità sarebbe risultata comunque molto bassa. Il decadimento della funzione cardiaca avrebbe privato il cuore di Pino Daniele dell’energia necessaria, provocando l’edema che l’ha condotto alla morte. L’ipotesi primaria secondo cui Pino Daniele fosse stato colto da infarto è stata definitivamente scartata.

Napoli saluta Pino Daniele per l’ultima volta. Il cordoglio della sua gente fra lacrime e musica

Nonostante il vuoto lasciato dall’artista nella musica italiana sia incolmabile, il nuovo referto potrebbe almeno tentare di smorzare la rabbia di chi – ripercorrendo ancora una volta i passi di quel tragico giorno –  riteneva che Pino Daniele fosse stato soccorso con superficialità, viste le sue gravi condizioni di salute che difficilmente sarebbero state risollevate sia a Orbetello che a Roma.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews