Paura in Germania per batterio E. Coli: tre morti e centinaia di casi

Allarme sanitario in Germania per il rapido diffondersi del germe Escherichia coli (Ehec): in tutto il paese si contano più di quattrocento infezioni e già tre morti.  Le autorità hanno infatti confermato infatti il decesso di una donna di 83 anni della Bassa Sassonia, morta dopo un ricovero di nove giorni e quella di una ragazza di 25 anni di Brema, che avrebbe mostrato gli stessi sintomi; altra morte sospetta invece nello Schleswig-Holstein.

Il batterio dell’E. Coli (lookfordiagnosis.com)

Il batterio della Escherichia coli (comunemente definito E. Coli o E-Coli) avrebbe colpito nella maggior parte dei casi nel nord del Paese: Bassa Sassonia, Brema, Amburgo, Assia. Ben quaranta delle persone ricoverate in terapia intensiva si trovano attualmente tra la vita e la morte. La situazione è descritta dalle autorità sanitarie come estremamente grave e persino la Bild, notoriamente restìa a titoli allarmistici, descrive la situazione con toni prossimi al catastrofico.

I primi sospetti sulla diffusione del virus, che si contrae per via alimentare, si stanno concentrando su alcune mense aziendali della città. Diversi pazienti di Francoforte hanno infatti mangiato presso due mense della Sodexo Services, entrambe già chiuse via precauzionale. Il pericolo è quello di una partita di prodotti contaminati, per lo più verdure contaminate con liquami e non correttamente lavate. C’è il pericolo che una partita di prodotti contaminati, soprattutto verdura e frutta, sia finita nelle cucine. Anche a Berlino sono state registrate frequenti infezioni nelle persone che hanno mangiato nelle mense della Sodexo. Tra i clienti della società, ci sono asili nido, scuole e mense aziendali.

La maggiore incidenza del batterio è registrata nelle donne adulte: sono infatti per lo più loro, a casa o al lavoro, ad essere potenzialmente a contatto con i cibi incriminati, in fase di lavaggio o di cottura. Nei casi più gravi il batterio E. Coli, proveniente dall’intestino dei mammiferi, provoca una sindrome emolitica-uremica che può portare ad insufficienza renale acuta.

I sintomi prevalenti sono dolori al ventre molto simili a crampi, accompagnati da diarree emorragiche. Reinhard Burger, dell’Istituto Robert-Koch di Francoforte, ha spiegato che non si tratta di un nuovo batterio, ma è spaventosa l’incidenza dei nuovi casi, visto che usualmente si ne registrano al massimo 60 casi in un anno di sindrome emolitica-uremica, mentre nell’ultimo giorno ne sono stati confermati oltre 80.

Gli appelli delle autorità tedesche alla popolazione chiedono di lavare i cibi con la massima cura e, se possibile, di astenersi completamente dal consumare verdure crude. La sindrome emolitica-uremica genera reazioni intestinali violentissime, causando lesioni allo stesso attraverso la diarrea e può colpire facilmente anche i reni.

Redazione

Foto homepage: ilgiornaledivicenza.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Paura in Germania per batterio E. Coli: tre morti e centinaia di casi

  1. avatar
    mummiacoatta 16/11/2011 a 01:00

    ma che cazz…. l’e.coli non è un virus… è un batterio…. e poverino non è sempre cattivo, esiste da sempre nel nostro organismo, solo perchè qualche ceppo è cattivo non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, difenderò l’e coli a spada tratta… viva l’e coli…. vai escherichia!!! sei in tutti noi…(anche in senso letterale)…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews