Pasquina e i peccati del governo Monti

Dopo le dimissioni di Malinconico a causa delle vacanze pagate dalla ‘Cricca’, episodio a seguito del quale – giocando con l’enigmistica – il cognome del sottosegretario potrebbe essere variato in ‘Malconcio’, un altro scandalo sta travolgendo il governo di Mario Monti. Al centro si trova l’appartamento con vista sul Colosseo che il ministro della Funzione Pubblica, Filippo Patroni Griffi, è riuscito ad acquistare per 170 mila euro. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo che conterrebbe al momento soltanto alcuni articoli di stampa, ma la Guardia di Finanza ha comunque affidato alla polizia tributaria l’incarico di ricostruire la vicenda.

Si va indietro agli anni ’80, quando l’uomo era membro del Consiglio di Stato, organo che etichettò la casa in questione come immobile ‘non di pregio’ permettendo agli oltre 100 mq in zona centralissima (via Monte Oppio) di arrivare anni dopo sul mercato ad un costo irrisorio. Compito della Procura quello di verificare, attraverso un’indagine, se dietro la vendita – avvenuta nel 2008 – ci siano state irregolarità.

Il ministro pagò infatti, come gli altri condomini, un prezzo fissato in base a vecchie stime e ulteriormente scontato del 40% grazie alle agevolazioni riservate agli inquilini che prendevano parte alla dismissione  degli immobili Inps, sconto ottenuto dopo essersi appellati allo stato di degrado dell’immobile.

Che qualcosa di degradato, nella vicenda, ci sia è fuori di dubbio. Vedremo se Procura e Guardia di Finanza saranno in grado di individuare se si trattasse dell’edificio o dell’integrità morale e civile degli acquirenti, evidentemente incuranti di quanti sacrifici faccia la gente comune per comprarsi una casa. Anche non affacciata sul Colosseo.

Pasquina

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews