Pasquina e gli scenari apocalittici di Silvio Berlusconi

Forse il presidente del Consiglio non ha usato proprio queste precise parole, citando la leggendaria affermazione di re Luigi XV sul letto di morte, ma il senso del suo lungo discorso era quello e per i giornalisti del «Fatto quotidiano» l’accostamento è stato inevitabile.

Il testo del videomessaggio del Signor B. inviato ai promotori della Libertà suona come la più biblica delle profezie: «Le elezioni anticipate non servirebbero a nulla, perchè all’attuale governo non esiste alternativa». Con certo sentimento di sinistra l’affermazione berlusconiana potrebbe essere cinicamente commentata in questi termini: in Italia sono circa di 17 anni che le elezioni, anche quelle normali, non servono più a nulla.

Ha proseguito il premier attaccando – sempre ricambiato in ogni caso – il suo bersaglio preferito: la magistratura. «E’ necessario proseguire con le riforme, in particolar modo quella della giustizia, per tutelare anche il prossimo premier da un sistema barbaro e intollerabile». Ridacchia il solito commentatore vicino all’opposizione di cui sopra, anche solo lontanamente immaginando chi potrà mai essere la futura guida del Governo che Silvio ha in mente.

Ma il meglio arriva quando cita i partiti a lui ostili.  «Solo la sinistra è eccitata dall’illusione di poter conquistare quello che chiama e considera il potere, e non vede l’ora di nuove elezioni». Bhe a questa povera sinistra, che ama mortificarsi e non si dedica mai al bunga bunga, lasciamo almeno come fonte di eccitazione uno straccio di elezioni, diamine!

Dice poi il primo ministro che il Governo sta percorrendo la strada delle riforme, nell’interesse generale del Paese, per ridare slancio all’economia, per superare il bicameralismo, ma soprattutto per seguire ed adeguarsi ai modelli europei dove i capi di Stato possono nominare i ministri, dimettere gli stessi e fare imposizioni al Consiglio, mentre da noi «il Premier non ha nessun potere».

Se queste sono le premesse il diluvio ci sarà davvero, molto prima dell’era post berlusconiana: saranno le lacrime di questa povera Patria.

Pasquina

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews