Oslo. Mostro torna sul luogo del massacro

OSLO – Arriva la confessione relativamente alla strage di Utoya (Oslo) direttamente dalla voce del folle mostro omicida, autore della recente e terribile strage. Anders Behring Breivik è stato, dunque, portato dalla polizia sul luogo del massacro in modo da poter ricostruire quel vero e proprio incubo che ha causato la morte di ben 69 persone tra i partecipanti ad un campo estivo del Partito Laburista.

La polizia ha trascorso, dunque, insieme a Breivik, otto lunghe ore sul luogo dello sterminio, effettuando riprese che potrebbero risultare importanti ai fini del processo in tribunale. Imponenti le misure di sicurezza che hanno accompagnato il suo ritorno sull’isola: manette ai polsi, ceppi alle gambe e una corda che lo tenesse ben legato al suo sbarco.

Secondo il legale difensore, Geir Lippestad, Breivik è stato perfettamente in grado di ricordare ogni minimo dettaglio di molte delle fasi dello sterminio portato spietatamente a termine. La polizia ha tenuto ben sotto controllo tutto il processo di ricostruzione attraverso l’attenta presenza di sei imbarcazioni ed un elicottero.

Il sopralluogo ha avuto luogo dopo un interrogatorio durato, complessivamente (perché a più riprese), circa 50 ore e contemporaneamente all’inizio della campagna elettorale per le elezioni amministrative che si terranno il mese prossimo e per le quali i partiti hanno preferito non esaltare l’occasione per via del permanente shock nazionale.

(Foto: donna10.it / ansa)

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews