Orto abusivo sul tetto: ma il colpevole è il sovrintendente

Fabrizio Vona, sovrintendente napoletano accusato di abusi edilizi (noianapoli.it)

Fabrizio Vona, sovrintendente napoletano accusato di abusi edilizi (noianapoli.it)

Napoli – Un abuso edilizio, questa volta a opera di un membro dell’amministrazione comunale, è stato scoperto a Napoli: stando alla denuncia della polizia municipale e dalle foto che stanno viaggiando sul web, sul tetto della Certosa di san Martino sarebbe infatti apparsa una serra irregolare, colma di basilico, pomodori, zucchine e altre verdure.

La storia ha dell’inverosimile soprattutto perché riguarda un amministratore: a far costruire e gestire la struttura, infatti, sarebbe stato il sovrintendente al Polo Museale, Fabrizio Vona. La struttura sarebbe costruita in lego e vetro e al suo interno troverebbe spazio una sorta di orto, dotato di numerosi vani nei quali stanno crescendo le piante. A turbare, ovviamente, è la costruzione stessa, che ha trovato spazio su un edificio storico, uno dei più noti simboli della città partenopea, ed è stata realizzata senza alcuna autorizzazione o analisi preventiva.

Le indagini sulla strana struttura realizzata sul tetto della Certosa di san Martino sono partite dalla polizia municipale: a coordinarle è stato il capo del pool urbanistica della procura, Nunzio Frascagliasso, che ha contestato il reato al diretto interessato. La scoperta della struttura irregolare era infatti avvenuta al termine di un sopraluogo sul tetto della storica costruzione nel centro di Napoli.

Fabrizio Vona, sessantenne era stato nominato alla sovrintendenza nel novembre 2011, dopo una carriera nella sovrintendenza, che l’ha visto viaggiare da Roma alla Puglia, prima di approdare a Napoli. Laureato in Lettere alla Sapienza, ha anche ricoperto incarichi di docenza a Bari. Prima di questo scandalo per l’orto in Certosa, Vona si era reso protagonista di iniziative volte a un miglioramento dell’utilizzo turistico ed economico delle risorse museali, archeologiche e artistiche delle strutture a lui affidate.
Proprio a maggio di quest’anno, Vona aveva avanzato pesanti critiche per lo stato di abbandono in cui versavano ben 200 chiese nel napoletano. Ora il sospetto di abuso edilizio, con l’orto sul tetto, a cambiare le carte nel curriculum.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Immagine di copertina tratta da ilmattino.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews