One Direction. Peta li accusa: maltrattano gli animali

one direction peta

Avrebbero collaborato con un addestratore di scimpanzé violento. Questa è l’accusa che Peta ha rivolto ai One DIrection (onedirection.com)

LondraPeta contro One. Non è un gioco di parole, ma l’ultimo scazzo tra animalisti e star system. Una polemica che sta travolgendo il celebre gruppo pop One Direction.

L’Associazione People for the Ethical Treatment of Animal (Peta), attiva nella lotta per i diritti degli animali, ha guardato con attenzione l’ultimo video della boy band anglo-irlandese abbinato al brano Steal My Girl. Nella clip, oltre all’attore Danny De Vito, appaiono scimpanzé, uno dei quali con una catena al collo e altri animali esotici. Peta non ci ha visto più.

INDIGNATI ALL’ARREMBAGGIO – L’associazione ha preso carta e penna per comunicare all’universo mondo ambientalista, ma soprattutto ai One Direction con De Vito a seguito, le sue richieste: «La Peta chiede che vengano immediatamente tagliate le scene che mostrano lo scimpanzé o altri animali selvaggi, che la band non utilizzi mai più animali per girare videoclip e che doni una percentuale dei ricavi della canzone alle associazioni che si prendono cura degli scimpanzé». Niente meno.

COLLABORARE CON I VIOLENTI – Mica finita. Secondo Peta è opportuno che si sappia che i One Direction hanno collaborato con un addestratore di scimpanzé noto fin dal 1993 per i metodi ritenuti troppo violenti nell’esercizio della professione. A tal fine, Peta ha ricordato con un comunicato stampa la sorte di Chubbs, scimpanzé utilizzato da Tim Burton ne Il Pianeta delle scimmie e nella serie Tv The Chimp Channel, oggi abbandonato in uno zoo e nutrito con cibo per cani e vermi. Il comunicato stampa di Peta è volutamente ironico: «Nessun animale è stato maltrattato? Siete proprio sicuri One Direction?».

PETA CONTRO TUTTI – Ora, sarà pur vero che nel video dei One appaiono animali, ma è anche vero che Peta, quando si parla di star system, è sempre sul chi vive. Ricorda Repubblica.it: Katy Perry fu sgridata perché in Roar faceva la pedicure a un elefante. L’associazione disse che gli animali subivano terribili segregazioni; Britney Spears si sentì apostrofare con il termine ‘crudele’ perché nel 2001 partecipò agli Mtv Video Music Awards chiusa in una gabbia con una tigre e adornata al collo con un pitone; nel 2010 fu la volta di Lady Gaga perché nella stessa occasione aveva indossato un abito di carne. E via così, finché Kanye West, nella canzone Cold, dell’organizzazione si prese gioco senza mezzi termini: «Qualcuno dica alla Peta che il mio visone striscia sul pavimento».

Oggi tocca ai One Direction, il che – a essere maliziosi – potrebbe essere una conferma di quanto i ragazzi siano ormai celebri e famosi.

Chantal Cresta

Foto || onedirection.com

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a One Direction. Peta li accusa: maltrattano gli animali

  1. avatar
    Max 16/11/2014 a 21:21

    Basta con questi animalisti rompicoglioni!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews