Omicidio Sarah Scazzi: Carmine e Cosimo scarcerati

ROMA – Carmine Misseri e Cosimo Cosma, incriminati nei giorni scorsi per soppressione di cadavere nell’omicidio di Sarah Scazzi, hanno ottenuto la scarcerazione. Ad incastrarli l’intercettazione di una telefonata ricevuta da Michele Misseri, in carcere da mesi insieme alla figlia Sabrina.

“Non sono arrabbiato – dice Carmine Misseri – provo solo rancore per mio fratello; ora voglio indietro la mia vita”. È scosso così come appare anche Cosimo, nipote di Misseri, all’uscita del penitenziario.

I legali della sua difesa hanno commentato così la decisione del giudice: “I giudici hanno saputo valutare con serenità le nostre argomentazioni in camera di consiglio. Abbiamo contestato l´interpretazione delle intercettazioni. Da quei dialoghi tra Cosma e la moglie non c´erano elementi per risalire ad una responsabilità diretta o indiretta del mio assistito. Ora attendiamo le motivazioni”.

In carcere restano di nuovo soli Michele e Sabrina Misseri. La giovane, che ancora non trova pace e giustificazione alla sua detenzione, lancia al mondo messaggi di innocenza.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews