Omicidio Lignano, arrestati quattro giornalisti italiani a Cuba

Ilaria Cavo

Ilaria Cavo, la giornalista di TgCom24 arrestata a Cuba

L’Avana – Quattro giornalisti italiani sono stati fermati e tratti in arresto nelle vicinanze della capitale di Cuba, L’Avana. Ilaria Cavo di TgCom 24, Fabio Tricarico del Corriere della Sera e Domenico Pecile del Messaggero Veneto, che stavano lavorando a dei servizi sull’omicidio di Lignano Sabbiadoro avvenuto lo scorso agosto, e per il quale è stata arrestata una cittadina cubana, mentre per il fratello è stata chiesta l’estradizione proprio dall’isola caraibica, non hanno ricevuto informazioni chiare circa il motivo del fermo.

Stefano Cavicchi, l’altro inviato del Messaggero Veneto, è stato invece sottoposto ad alcuni controlli perché il suo passaporto presentava delle irregolarità, ma l’episodio non ha avuto conseguenze ed è stato subito rilasciato. Per gli altri, invece, non ci sono molte notizie a riguardo. Secondo il direttore di Videonews, Claudio Brachino, «il fatto è avvenuto ieri sera e la rappresentanza diplomatica italiana è stata immediatamente avvertita. “Ilaria (Cavo, n.d.r.) non ha fatto nulla di illegale. Ha realizzato interviste assolutamente lecite».

La giornalista Ilaria Cavo era impegnata nella realizzazione di un reportage per il programma Domenica Live, nel quale si sarebbe approfondita la vicenda di Lisandra e Reiver Laborde Rico, assassini dei coniugi Burgato – Sostero, e sui quali pendono diversi capi d’accusa, dall’omicidio premeditato alla rapina aggravata.

Probabilmente, i tre (se si esclude Cavicchi, già rilasciato) giornalisti dovranno fare i conti con le numerose restrizioni alla libertà e alla censura imperante nel regime comunista di Raul Castro, che sebbene dalla sua ascesa al potere nel 2008 ha concesso alcuni diritti al popolo, come quello di soggiornare in hotel e acquistare telefoni cellulari, rimane un vero e proprio campo minato per la libertà di espressione, con la carcerazione spesso durissima degli oppositori politici e dei giornalisti indipendenti. Secondo l’associazione Reporter senza frontiere, che ogni anno aggiorna il Press Freedom Index, Cuba è al 167° posto su una classifica che conta 179 nazioni, per libertà di stampa, preceduta da stati come Cina, Bielorussia, Birmania, Iran, Siria e Corea del Nord.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews