Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

Naturalmente a Roma, amata capitale diciamo da quasi tutti gli italiani, bellissima anche agli occhi di chi la chiama ‘ladrona’. Proprio per essere città madre dell’Italia unita sarà eccezionalmente scenario, oggi 12 luglio, della consegna del prestigioso riconoscimento Premio Compasso d’Oro ADI, che ogni tre anni va ad una serie di prodotti d’eccellenza del design italiano. Nato a Milano nel 1954 dalla mente di Giò Ponti, sempre nella città meneghina si è svolta la cerimonia di premiazione, ma per il 150° anniversario della nascita dello Stato italiano si è voluto spostare l’evento là dove una bella mostra sta ricordando oltre mezzo secolo di creatività tutta tricolore: al museo Macro Testaccio la Pelanda di Roma. Nella sede di Piazza Giustiniani 4 è infatti in corso dalla fine di maggio l’esposizione Unicità d’Italia, di cui su WakeUpNews è uscita la recensione della nostra collaboratrice Silvia Tagliaferri. Appuntamento quindi martedì 12 luglio alle 18,30 per l’assegnazione del XXII Premio e scoprire quali oggetti sono destinati a diventare vere ‘icone’ del design. Interverranno tra gli altri Luisa Bocchietto, Presidente dell’Associazione per il Disegno Industriale, e Giovanni Cutolo, Presidente della Fondazione ADI – Collezione Compasso d’Oro.

Sempre a Roma si svolge dall’11 al 21 luglio la XXIII edizione dei Concerti per Roma Capitale, cui non poteva mancare quest’anno il sottotitolo Parole e musica per i 150 anni dell’unità. Per nove serate, alle ore 21, Piazza Sant’Ignazio sarà animata dalle note delle bande delle Forze di Polizia e delle Forze Armate, chiamate ad eseguire temi musicali ispirati all’unità, famose sinfonie storico-patriottiche ormai parte della tradizione, arie di grandi opere, brani di musica classica. Ad affiancare il suono degli strumenti sarà, nella serata inaugurale dell’11 luglio e in quella conclusiva del 21, la voce dell’attore di teatro e cinema Vincenzo Bocciarelli nella lettura di passi di argomento patriottico. Lunedì 11 ha aperto la serie di concerti la banda della Marina Militare, seguiranno quella della Polizia di Stato (12 luglio), dell’Areonautica militare (13 luglio), della Polizia penitenziaria (14 luglio) e della Polizia municipale (15 luglio). Dopo due giorni di pausa si riprende il 18 con l’arma dei Carabinieri, il 19 i vigili del fuoco, il 20 l’Esercito e il 21 la Guardia di Finanza.

Come amiamo ricordare sempre, però, non solo Roma e le grandi città offrono spazi ed occasioni per approfondire questioni ed argomenti inerenti l’unità. Per questo l’ultima segnalazione riguarda la ‘provincia’.

L’invito di WakeUpNews è di fermarsi a Gaeta, dove l’Università degli Studi di Cassino e l’Istituto per la Storia del Risorgimento hanno organizzato la mostra Gioventù ribelle. Il Volturno, Gaeta e l’Unità d’Italia. Allestita nel Castello Angioino di Gaeta, edificio ancora in fase di restauro per essere totalmente riqualificato come centro culturale, il quale, si snoda  nelle varie sale dove si alterna materiale multimediale e veri documenti di altissimo valore storico ed archivistico: le fotografie di Giorgio Sommer che immortalano la regina Maria Sofia, consorte dell’ultimo sovrano borbonico del Regno delle Due Sicilie Francesco II, i dipinti di Michele Tedesco e Antonio Licata che ritraggono le diverse fasi del drammatico assedio della città, litografie ed oggetti di forte impatto emozionale come il ‘Libro d’oro della spedizione dei Mille’ con le schede biografiche delle camice rosse e le modalità di partecipazione all’impresa. L’esposizione è aperta fino al prossimo 20 ottobre: tutte le informazioni sul sito www.eventi.unicas.it/gaeta-1860-1861.

Laura Dabbene

foto via http://www.info.roma.it; www.150gaeta.org

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews