Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

Castel Sant'Angelo

La Capitale, tra i numerosi eventi legati al 150° anniversario dell’unità nazionale, offre anche una speciale XXX Mostra Europea del Turismo e delle Tradizioni Culturali, a Castel Sant’Angelo fino all’11 settembre. Il titolo – Arte forze dell’Unità/Unità forza dell’Arte – evoca direttamente i contenuti dell’esposizione, dedicata alle gesta e alle opere dei Grandi Salvatori dell’Arte, cioè quei professionisti nel settore della tutela e della conservazione del patrimonio storico artistico che nel più recente passato hanno lavorato per salvaguardare opere d’arte, proteggendole non solo dalle calamità naturali (degrado, eventi catastrofici), ma anche da pericoli come la guerra o i furti. Il Centro Europeo del Turismo, promotore della mostra in sinergia con istituzioni nazionali e locali, si è sempre impegnato per far conoscere al pubblico le principali azioni di recupero e salvaguardia nel campo dei beni culturali, e con questo appuntamento romano intende porre in evidenza quattro temi cruciali e quattro momenti chiave in questo senso, corrispondenti alle altrettante sezioni della mostra: la legislazione di tutela, la salvaguardia del patrimonio durante la Seconda Guerra Mondiale, i vari aspetti delle operazioni di restauro e in chiusura il prezioso operato delle forze dell’ordine nel recupero di oggetti d’arte indebitamente sottratti.

Nuovo portale web I luoghi della memoria

Sempre a Roma, che in questa settimana di aprile ha celebrato anche il suo natale, è disponibile dal 21 aprile una nuova iniziativa, 150 Italiamobile, applicazione per smartphone promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero del Turismo e la Direzione generale per la valorizzazione del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Ideata e realizzata per avvicinare i cittadini alle vicende unitarie e tenerli informati sulle iniziative, 150 Italiamobile consta di un racconto per immagini delle tappe dell’Unità con la possibilità di individuare sedi e luoghi su una mappa georeferenziata. Molte informazioni sono condivise con il nuovo portale web I Luoghi della memoria, dove in due macro aree (una informativa e una  di archivio storico) è raccolto tutto ciò che c’è da sapere sulla storia dell’Italia unita e sulle celebrazioni di questo 2011. In fondo quello che WakeUpNews sta facendo da più di un mese. Importante: l’applicazione si scarica gratuitamente dai siti istituzionali!

A Milano il panorama degli appuntamenti legati al calendario dei 150 anni si è arricchito dal 18 aprile di una nuova mostra nella sale delle Civiche Raccolte Storiche di Palazzo Moriggia Museo del Risorgimento : «… in nome d’Italia ». Ex Voto da collezioni private.

Palazzo Moriggia - cortile interno

Visitabile fino al 29 maggio 2011, presenta una categoria molto particolare ed affascinante di oggetti, gli ex-voto, in specifico più di 50 tavolette votive di epoca risorgimentale che diventano strumento di conoscenza ed approfondimento storico: esse illustrano non solo il sentimento religioso popolare, ma costituiscono preziose fonti iconografiche sui luoghi, le armi e le divise dei soldati del tempo. L’arco cronologico di riferimento degli ex voto va dalle battaglie napoleoniche alle guerre di indipendenza (1848, 1859 e 1866). Suggestive le immagini sulle tavolette, specchio di una realtà difficile, dove alle scene di battaglia sono spesso preferite le più intime effigi dei soldati in atto di pregare e ‘chiedere la grazia’, oppure delle mogli che ringraziano per il ritorno dell’amato. Provenienti dalle collezioni del Museo del Paesaggio di Verbania, del Santuario della Madonna della Colletta a Luzzogno e del Santuario della Madonna del Sangue di Re in Val Vigezzo, gli ex voto mostrano un volto diverso della nostra storia, legato ai sentimenti e all’intimità famigliare.

Chi desidera spostarsi appena da Milano, un’altra interessante mostra è quella a Bovisio Masciago (MB) nella sala mostra del Palazzo Comunale Erba-Odescalchi-Scotti : La Storia d’Italia in prima pagina. Percorso storico attraverso i principali fatti della Storia d’Italia narrati sui quotidiani. Fino all’8 maggio l’alestimento presenta una selezione di circa 100 giornali, per un viaggio attraverso i fatti storici come interpretati e tradotti sulle testate nazionali. Non solo fatti politici, ma tutti i principali eventi di importanza sociale, economica e culturale: la morte di Cavour nel giugno del 1861, la rivolta di Milano del 1898, l’assassinio di Umberto I a Monza, lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, la salita al potere di Mussolini, la nascita della Repubblica Italiana, la ricostruzione post-bellica e molti altri. I quotidiani sono presentati in originale e completi in tutte le loro pagine, occasione davvero rara per poter osservare testate ormai scomparse o ancora oggi esistenti ma in numeri d’annata di rara reperipibilità.

Buona Pasqua a tutti, appuntamento alla prossima settimana.

  
Laura Dabbene

 
Foto via: www.civicheraccoltestoriche.mi.it; www.iluoghidella memoria.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews