Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

 

Le maschere premiate a Venezia (www.adkronos.com)

Su Wakeupnews abbiamo privilegiato le segnalazioni sugli eventi del carnevale romano, ma il più bello e famoso d’Italia resta senza dubbio quello di Venezia. Qui viene eletta ogni anno la maschera più bella e tra quelle che sfilano per le calle nei giorni di festa c’è l’imbarazzo della scelta: molte sono raffinatissime e di estrema eleganza. Si sono aggiudicati ex aequo  il premio 2011 due concorrenti: una coppia tedesca di Bielefeld (Horst Raack e Jochen Schluter), con un abito ispirato alle Uova Fabergé, ed un gruppo di tre italianissimi  (Paolo e Cinzia Pagliasso, Anna Rotona) con un costume di omaggio alla Serenissima. Il riconoscimento per la Maschera più bella in stile Ottocento è stato invece assegnato a Lea Luongsoredju e Roudi Verbaanderd, di Bruxelles, fasciati in misteriosi e seducenti abiti neri. Le motivazioni per la scelta dei premiati sono state «la ricerca nello stile, nei tessuti, nei colori e per la grande manualità impiegata per la realizzazione di questi fantastici costumi». La giuria, composta da Davide Rampello (direttore artistico del Carnevale 2011), Emanuela Finardi (costumista del Teatro La Scala), Stefano Nicolao (storico costumista veneziano), Stefano Karadjov (direzione artistica del Carnevale) e Stefania Stea (Associazione Veneziana Albergatori), ha inoltre deciso una menzione speciale per  la miglior coreografia di gruppo ai 12 gnomi finlandesi, con abiti ispirati ai tradizionali personaggi delle fiabe. 

Come quella carnevalesca, strana e bizzarra Italia quella che qualche tempo fa suscitò polemiche nel mondo della cultura perché si intendeva svendere, ad una poco chiara società sovietica,  un pezzo della nostra storia, l’archivio del pittore storico dell’arte cinquecentesco Giorgio Vasari, ed oggi è invece pronta a cavalcare l’onda del quinto centenario della nascita dello stesso personaggio, accingendosi a celebrazioni di ogni sorta. Nato il 30 luglio del 1511 ad Arezzo, Vasari riceverà gli omaggi soprattutto della sua regione, la Toscana, con una serie di iniziative (convegni e conferenze, mostre, spettacoli, letture) in collaborazione con il Comune di Firenze, la Direzione regionale per i beni culturali, la Sovrintendenza del Polo museale fiorentino, i Comuni di Arezzo e Pisa. Il programma dettagliato degli eventi è stato presentato in una conferenza stampa giovedì 3 marzo, nella sede di Palazzo Strozzi Sacrati, in Piazza Duomo 10, a Firenze. Presenti in pompa magna, a fianco dell’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, la Dott.ssa Maddalena Ragni (direttore regionale per i beni culturali e paesaggio della Toscana), Giuliano Da Empoli e Camillo Brezzi (rispettivamente assessore alla cultura del Comune di Firenze e di quello di Arezzo), Cristina Acidini (soprintendente del Polo museale fiorentino).

Ci si augura un loro schieramento in prima linea non solo quando si tratta di eventi d’immagine, con relativo immancabile spargimento di fondi (a priori) e consensi elettorali (a posteriori), ma anche  a difesa, se necessario, dei preziosi documenti dell’archivio dell’intellettuale aretino.
Proprio di questa settimana la notizia che il Tribunale di Roma ha confermato il dissequestro dell’Archivio, ribadendo che gli unici proprietari legittimi dei documenti sono i quattro fratelli Festari, ultimi eredi nella complessa vicenda patrimoniale. Possono quindi in teoria riprendere le trattative per la vendita, con la Ross Engineering di Mosca ancora in prima fila dopo aver dichiarato, a fine dicembre, di non essere più interessata.

Precario è il mondo, ultimo successo di Daniele Silvestri (http://s.play.me)

 

Rock in Roma. Alla carrellata di artisti della musica nostrana ed internazionale si è aggiunto anche Daniele Silvestri. Il concertone del prossimo luglio sarà occasione per il cantautore romano per presentare le canzoni del nuovo album, S.C.O.T.C.H., in uscita il prossimo 29 marzo, ma non mancheranno i grandi classici amatissimi dal suo pubblico, che lo seguito in una lunga stagione live: l’ultima uscita romana alle Capannelle, circa un anno fa, registrò 10mila persone ad applaudirlo. Nel nuovo disco Silvestri avrà un ospite originale, lo scrittore Andrea Camilleri: cosa potrà nascere dall’incontro di un giovane musicista romano e il maturo giallista siciliano? Certo un connubio singolare, che si spera avrà il successo del brano inedito che Silvestri ha cantato durante una puntata della trasmissione di Fazion e Saviano, Vieni via con me: Precario è il mondo ha scalato in pochi giorni le classifiche del download digitale.

Proprio il download è una della facce più ambigue dell’immenso mondo della tecologia. Una tecnologia di cui la nostra società è ormai schiava e dipendente in tutto e per tutto, al punto da temere, tra le minacce peggiori perfino di una guerra nucleare, gli hacker . Capaci di grandi cose, nel bene e nel male, possono decidere della nostra vita, legata a doppio filo a quellas del nostro pc, Ipad, Ipod o tablet che sia, e si riuniscono oggi, sabato 12 marzo, a Milano. Cracca al Tesoro, così è stata battezzata la kermesse milanese che chiama a raccolta di hacker di tutta Italia per una lotta sull’orlo dell’ultimo byte. La sfida unisce non l’utile e il dilettevole, bensì il dilettevole e l’illegale…ma sempre nei limiti delle regole e senza violazioni di sorta. Ai concorrenti verrà infatti offerta l’occasione per cimentarsi nella loro attività preferita, la violazione di siti e dati protetti, senza per questo rischiare la galera: un modo per divertirsi e mettere alla prova le singole abilità su un campo di battaglia tecnologico, maneggiando rami come notebook e antenne direzionali. Occhio quindi oggi alla zona di Corso Como: attacco hacker in atto!

Laura Dabbene

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews