Oltre la Notizia: che cosa succede dopo la Prima Pagina?

Il ritrovamento del corpo di Elisa Benedetti

Tre arresti durante le indagini sulla morte di Elisa Benedetti, la 25enne di Città di Castello il cui corpo è stato rinvenuto nella campagna attorno a Perugia una settimana fa. I fermati sono due tunisini, uno di 26 anni, Ahmed Aouini, e uno di 28, Habuab Awab, a cui si aggiunge l’italiano Simone Lillaci, 38 anni: in casa di uno di loro sono state ritrovati i soldi e le sostanze stupefacenti. Sarebbero loro infatti ad aver venduto la droga ad Elisa e alla sua amica la sera del 29 gennaio, nella zona della periferia nord della città, tra Ponte Rio e Ponte Pattoli: lì si trova il bar della stazione di servizio dove le due ragazze sono rimaste oltre un’ora a bere in compagnia di alcuni ragazzi, tra cui verosimilmente gli arrestati. Sulla morte di Elisa, la cui prima causa è stata l’ipotermia, potranno dire di più i risultati degli esami tossicologi attesi nel giro di alcuni giorni, soprattutto se e come l’assunzione di droga possa aver agito da concausa nel decesso.

Tagli alla cultura, non solo a livello nazionale, ma anche locolae. La scure cala sulla Capitale, appena privata nella nuova giunta Alemanno dell’Assessore alla Cultura Umberto Croppi. Secondo i dati nelle previsioni di budget della giunta-bis i fondi destinati alla cultura diminuiranno del 50%, meno di 30 miliardi per il 2011 a fronte di oltre 60 assegnati lo scorso anno a musei ed enti culturali (teatri, biblioteche, associazioni). Penalizzati tutti, sia i big – il Palaexpo (Palazzo delle Esposizioni unito alle Scuderie del Quirinale) passa da 10 milioni a 2 milioni di euro – che le realtà più piccole: il Chiostro del Bramante perde oltre 500 mila euro, da 600mila a 40mila. Non c’è distinzione tra i vari campi artistici nella falcidie di sovvenzioni: la musica come l’arte avrà vita dura, visto che la Fondazione Musica per Roma che gestisce l’Auditorium vedrà arrivare nelle proprie casse poco più della metà dei fondi del 2010. Ma se per molti sarà una questione di sopravvivenza, per il neonato Macro rischia di essere un concreto impedimento per qualsiasi vero e reale inizio: il bilancio interno prospetta necessità pari a 8 milioni di euro, che il Campidoglio difficilmente elargirà.

Tutto è pronto per la messa in onda negli Stati Uniti, a fine mese, del film sul delitto della studentessa Meredith Kercher, il caso di Perugia come tutti ormai lo definiscono. Ma il padre delle vittima, dopo aver visto il trailer, ha parlato di «scene assolutamente orripilanti» per la violenza raccontata, oltre che dichiararsi stupito per la scelta dei produttori: pareva che il film dovesse fermarsi poco prima dell’omicidio, ma da quanto visto appare chiaro che non sarà così. Minacce – già concrete – di cause legali invece dalla parte opposta, quella della famiglia e degli avvocati di Amanda Knox, che hanno inviato alla casa di produzione una diffida a non divulgare le immagini. L’uscita è prevista per il 21 febbraio, mentre ancora è in corso il processo d’appello, fatto che secondo gli avvocati della ragazza americana aggraverebbe la già distorta immagine restituita dai media.

La Ferrari F150

Infelice esordio per la nuova monoposto della Ferrari sulla pista spagnola nei pressi di Valencia. La F150 di Massa non fa in tempo a concludere il primo giro: testacoda, arresto e fiamme. Il pilota ha dichiarato di essere stato costretto a fermarsi per una perdita d’olio lubrificante finito sugli scarichi, causa del principio d’incendio. Eppure c’era chi sulla nuova creatura della scuderia del Cavallino non aveva dubbi in termini di affidabilità, come Fernando Alonso e lo stesso Felipe Massa, almeno prima dell’incidente. Il brasiliano deve certamente essere il più ‘provato’ dalla deludente performance: alla F150 il pilota affida le sue speranze di riscatto in vista del nuovo mondiale dopo le delusioni della stagione 2010. L’esordio non promette bene, ma ci si augura che questa volta non valga il detto «Il buon giorno si vede dal mattino».

Laura Dabbene

Foto via: http://www.blitzquotidiano.it; http://www.ilsussidiario.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews