Olimpiadi 2020: vince Tokyo contro Istanbul e Madrid

Logo Olimpiadi 2020 Tokyo (www.jappop.com)

Logo Olimpiadi 2020 Tokyo (www.jappop.com)

Buenos Aires – La sede  dei giochi olimpici 2020 sarà Tokyo. La decisione è stata presa dalla centoventicinquesima Sessione Plenaria del Comitato Olimpico Internazionale (Cio). La capitale giapponese ha vinto su Madrid e Istanbul. Madrid era stata candidata dal Comitato Olimpico Spagnolo il primo giugno 2011 e il governo spagnolo ne diede la conferma ufficiale il 12 luglio dello stesso anno. Il budget stabilito per i Giochi Olimpici sarebbe stato di 2,37 miliardi di euro, con la maggior parte degli impianti sportivi già pronti. Tuttavia, Madrid è stata esclusa come sede delle future Olimpiadi già al primo turno.

Istanbul, invece, avrebbe rappresentato  la prima città a maggioranza musulmana a ospitare la manifestazione sportiva. Tuttavia, la notizia della candidatura della capitale turca a diventare la sede delle Olimpiadi 2020 ha creato degli scontri violenti tra il governo e un gruppo di attivisti che si sono detti contrari alla candidatura. Il primo ministro conservatore Recep Tayyip Erdogan ha fatto intervenire le forze di sicurezza, che hanno arrestato alcuni attivisti  e provocato più di duemila feriti. Il piano di investimenti turco per i giochi olimpici ammontava a 14,5 miliardi di euro: il governo Turco, infatti, riteneva che i Giochi Olimpici in Turchia potevano servire a migliorare la situazione generale dell’intero Medio Oriente.

Comunque, alla votazione finale del Cio a Buenos Aires, la capitale giapponese si è nettamente imposta su Istanbul con sessanta voti contro i trentanove riservati alla capitale turca, rimasta in lizza dopo l’eliminazione di Madrid al primo turno. Queste le parole del presidente del Coni Giovanni Malagò:  «Ha vinto il progetto migliore, il dossier migliore, la candidatura più credibile da un punto di vista di sostenibilità, affidabilità economica e compattezza tecnica».

Oltre alla scelta della sede per i Giochi Olimpici 2020, il Cio è chiamato a scegliere anche un nuovo sport da includere nella lista di quelli già presenti: le discipline in lizza sono la lotta, lo squash e il baseball-softball. Le discipline escluse definitivamente fino a oggi sono: il karate, i roller sports (cioè i vari sport su rotelle come il pattinaggio e lo skateboard), l’arrampicata, il wakeboard (uno sport che si basa sulla fusione tra lo sci nautico e lo snowboard) e le arti marziali cinesi.

Mariangela Campo

Foto: www.jappop.com

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews