Oggi giornata mondiale autismo: Roma colora di blu arco di Costantino

Roma – Oggi, 2 Aprile, è la Giornata Mondiale dell’Autismo istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Questa ricorrenza è stata voluta perché i dati relativi alla sindrome sono allarmanti ed in questo modo si vuole sensibilizzare gli Stati ad occuparsi sempre di più di questa vera e propria “epidemia”.

”Gli autistici sono persone speciali, una ricchezza, non un problema per la società”. A dichiararlo è Bruno Morabito, presidente di ‘Divento Grande Onlus’ che apre così questa giornata. Dunque sono tantissime le iniziative per ‘conoscere’ e riconoscere l’autismo, a partire dalla capitale che lo celebra con l’illuminazione in blu dell’Arco di Costantino, come molti altri monumenti nelle principali città del mondo. “Una Giornata – sottolinea Morabito- che si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti dei problemi dei ragazzi e delle persone autistiche”. Sempre nella capitale si svolgerà la presentazione del film “Temple Grandin. Una donna straordinaria” (alle ore 09:30, Cinema Barberini in piazza Barberini a Roma), storia di una ragazza autistica che racconta di essere diventata una scienziata proprio grazie a questo disturbo (a cura dell’Istituto di Ortofonologia, IdO, e dell’associazione Divento Grande Onlus di Roma). Infine, ci sarà l’inaugurazione del secondo Centro del progetto Facciamo Breccia (sempre lunedì 2 aprile 2012, ore 11:00, Via Giambattista Soria, 13 – Roma), con la collaborazione dell’Ospedale pediatrico Bambin Gesù, dell’Associazione Una breccia nel muro e dell’Opera Don Calabria.

Alle 20 a Sassari ci sarà una fiaccolata per difendere i diritti dei bambini e di tutte le persone autistiche. La fiaccolata partirà da viale Italia davanti al Policlinico sassarese e proseguirà per via Sardegna, via dei Mille, via Manno, corso Margherita di Savoia, Emiciclo Garibaldi, via Carlo Alberto e si concluderà in piazza d’Italia. A far compagnia alla città sarda ci saranno tantissime altre città d’Italia, come Livorno, Pisa, Palermo, Torino e Napoli che, anche quest’anno, ripeteranno nuovamente la fiaccolata, considerato un momento fondamentale perché si intende attirare l’attenzione dei cittadini e far cadere l’omertà che vige nelle famiglie con soggetti autistici.

Purtroppo, negli ultimi venti anni si è riscontrato un aumento del 600% della diffusione della sindrome e questo non può essere imputato soltanto alla migliore capacità diagnostica anche precoce acquisita dai professionisti. Oggi l’incidenza tocca 1 bambino ogni 170 nati. Attualmente non esiste una guarigione per le persone con autismo, tuttavia il riconoscimento precoce del problema e l’inizio precoce di un intervento educativo appropriato possono modificare significativamente gli esiti a lungo termine, migliorando il livello di qualità della vita della persona autistica e di coloro che ne fanno parte.

Chiara Campanella

foto via lazionauta.it; disabili.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews