Obama svelerà le verità dallo spazio

Il 27 novembre il presidente americano  rivelerà tutto quello che è stato tenuto nascosto sugli alieni

di Adriano Ferrarato

2129730398_72ef0be94cFinalmente tutto ci sarà chiarito. O almeno ce lo auguriamo. Il 27 Novembre 2009 il presidente degli Stati Uniti Barack Obama terrà una conferenza stampa in cui, ha annunciato, dirà la verità sull’esistenza o meno degli extraterrestri. La curiosità è grande. Verrà chiarito anche il ruolo nell’intera faccenda della NASA, (l’amministrazione nazionale americana dell’aeronautica e dello spazio), e della CIA, l’agenzia statunitense per lo spionaggio.

Vi sono prove di contatti spaziali sin dall’antico Egitto, quando il faraone Thuthmosis narrò su papiro l’avvistamento in cielo di numerosi oggetti luminosi. Un fenomeno simile si ebbe anche nel 1561 a Norimberga. Ma l’evento più grande mai registrato prima dall’uomo si è avuto nel 1947, quando a Roswell, nel Messico, venne ritrovata una intera astronave aliena, subito occultata e nascosta dai militari dell’aeronautica militare degli USA. Proseguendo fino ai giorni nostri, i cieli di tutto il mondo sono stati spesso solcati da strani OVNI, oggetti volanti non identificati.

Effettivamente in America la questione degli Ufo è perennemente all’ordine del giorno. Si dice che in questi ultimi due anni gli avvistamenti di dischi, navicelle spaziali o individui dal corpo filiforme si siano moltiplicati, dando sempre più credibilità all’esistenza dei marziani. Come è noto, nel deserto del Nevada, l’installazione militare meglio conosciuta come Area 51 nasconde una marea di segreti  al riguardo. Moltissimi presidenti si sono particolarmente interessati a far luce su questo mistero: parliamo non solo di Obama e George W. Bush, ma anche dei loro predecessori come Bill Clinton, Ronald Reagan e prima ancora Eisenhower.

Anche gli altri paesi del G8 hanno avuto il loro bel lavoro da fare con le creature dell’altro universo. In Inghilterra, il ministero della difesa ha recentemente reso pubblici moltissimi documenti riguardanti forme di vita extraterrestri. Nell’ Hampshire si è parlato del rapimento di un bufalo. Proprio di recente Italia 1, con uno speciale della trasmissione “Studio Aperto”, ha trasmesso le immagini di questi archivi per anni nascosti a tutti. Di materiale, come è emerso dai vari servizi proposti, né è stato raccolto veramente parecchio.

Nel programma in questione sono state mostrate immagini scattate nello spazio per mezzo dei satelliti, fotografie ingrandite di astronavi e ambigue costruzioni sulla faccia della luna. Si è visto anche il cadavere di una presunta donna aliena, rinvenuta durante una spedizione lunare dell’Apollo 20 e ampiamente documentata e filmata. Pur ammettendo però l’incredibile dettaglio di quanto trasmesso, i sospetti di falsificazione restano. Abituati a tanta fantascienza televisiva siamo diventati particolarmente scettici a quella presumibilmente vera. E, per restare in tema, le bufale sono sempre in agguato.

Ciò che è però ignoto ci spaventa e ci affascina nello stesso tempo. Astronomi e ufologi fanno a gara per dimostrare teorie incredibili su altri mondi e su un universo sempre più sconosciuto e del quale non riusciamo mai a capire il funzionamento. L’idea che al di fuori del nostro pianeta esistano altre forme di vita suscita domande di carattere etico, morale e religioso.

1314488707_4db7954f97La teoria che più è emersa nel corso di questi anni è quella di una civiltà di gran lunga superiore alla nostra, con mezzi di trasporto dalle dimensioni enormi ( si parla anche di 3 chilometri di grandezza ) capaci di raggiungere la velocità della luce e perfettamente in grado di sottomettere le nostre tecnologie più avanzate. Nell’immaginario collettivo, i marziani sono visti come un formidabile nemico in preparazione per invaderci e prendere possesso della Terra.

Ed ora tanti dubbi potrebbero finalmente essere sciolti. A meno che il presidente Obama non limiterà la sua conferenza stampa allo svelare i misteri delle proprie amministrazioni, non dando una risposta definitiva ai nostri interrogativi. Ma se l’esistenza aliena fosse confermata, come la prenderemo?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews