Nocerina esclusa dalla Lega Pro: durissima pena per la gara di Salerno

La Nocerina è stata esclusa dal campionato e riprenderà il suo cammino dai dilettanti: squalificati anche calciatori e dirigenti

nocerina

La Nocerina è stata eslcusa dal campionato di Lega Pro per essersi ritirata dalla gara di Salerno (campaniasuweb.it)

Nocera Inferiore – La Nocerina è stata esclusa dal campionato di Lega Pro: questa la sentenza della Commissione disciplinare per gli eventi di Salernitana – Nocerina del 10 novembre scorso, quando la gara era stata sospesa al 21’ del primo tempo per la mancanza di calciatori della squadra. Dieci i tesserati squalificati, tra dirigenti e calciatori e 10mila euro di multa alla società, che ricomincerà la sua corsa calcistica dalle categorie dilettantistiche.

RICHIESTE ACCOLTE – Con questa sentenza, di fatto la camera di consiglio della Commissione disciplinare ha accolto buona parte delle richieste dell’accusa: durissime le punizioni «per avere, prima e durante la gara […] in concorso fra loro, ciascuno con le rispettive condotte a loro di seguito contestate, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato della gara, concordando artatamente la sostituzione di tre calciatori al 1′ di gioco e simulando, nel breve volgere di 16 minuti […] 5 infortuni al fine di determinare il venir meno del numero minimo di giocatori […] per poter continuare una gara, con la conseguente sospensione della partita».
Esclusione dal campionato, dunque, che sarà immediatamente esecutiva, poi le squalifiche: tra i molti, ben tre anni e sei mesi al presidente Luigi Benevento e per i tecnici Gaetano Fontana e Salvatore Fusco, e un anno lontano dai campi per Danti, Hottor, Kostadinovic, Lepore e Remedi.

MINACCE – All’origine dello sceneggiato calcistico, le minacce ricevute da calciatori e società da parte degli ultrà, che non volevano si disputasse la gara. In un clima di tensione, con la squadra che non si è sentita tutelata da nessuno. Nonostante le richieste di non giocare la gara a causa delle minacce, infatti, il questore aveva garantito per l’incolumità dei calciatori. A scatenare l’intero caso proprio la violenza degli ultrà della Nocerina, esclusi dalla trasferta per non scatenare episodi di violenza contro quelli della Salernitana: all’urlo di «O ci siamo anche noi, oppure non dovete esserci neppure voi», la squadra aveva inscenato infortuni e ritardi, costringendo l’arbitro a sospendere tutto. Ora la punizione esemplare, per non far vincere la violenza sullo sport.

RICORSI – Quasi certo il ricorso della società di fronte alla Corte di giustizia federale e, nel caso, anche al Tribunale nazionale di arbitrato del Coni; prima, però, quarantotto ore di attesa per sapere le motivazioni della sentenza, che chiariranno cosa ha spinto i giudici a condannare la Nocerina con simile durezza. Entro quaranta giorni, però, tutto dovrebbe essere risolto.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews