New York, la polizia arresta un bambino di 7 anni

Il bambino arrestato, in una foto diffusa dal New York Post

New York – Una baruffa di quelle che tra i bambini sono normali, talmente normali che spesso i genitori – e le mamme, notoriamente apprensive e protettive – non ci danno nessun speso specifico, ma che a New York ha assunto i contorni di  ”una giornata in commissariato”, per parafrasare il titolo di un noto programma Tv. È quanto accaduto a un infante di soli 7 anni, che gli agenti del New York Police Department hanno ritenuto doveroso arrestare e trascinare in carcere per aver ingiustamente sottratto cinque (cinque!) dollari a un suo compagno di classe.

Il tutto è accaduto alcune settimane fa, ma la notizia è trapelata solo ora: uno degli scolari ha fatto cadere una banconota, e il “bambino-criminale” l’avrebbe raccolta, scatenando però la reazione del legittimo proprietario e dei suoi amici, che in men che non si dica si sono ritrovati ad azzuffarsi. Gli adulti presenti, visibilmente preoccupati, avrebbero dunque ritenuto giusto non dividerli, ma chiamare la polizia, che accertata la natura dei fatti ha portato via Wilson Reyes, questo il nome dell’accusato.

Trascinato in commissariato con tanto di manette, così come si farebbe con qualsiasi reo confesso o sospettato tale, il bambino sarebbe poi stato interrogato per diverse ore, e qui le versioni sono discordanti: una prassi durata due ore per gli agenti, più di quattro ore per la madre Frances, che ha subito fatto ricorso al legale di famiglia, per avviare una causa di risarcimento per danni morali di 250 milioni di dollari.

Per il legale, «è incomprensibile quello che ha fatto la polizia, hanno trattato quel bimbo come se fosse un criminale incallito», mentre il dipartimento del Bronx si è giustificato dicendo di aver seguito una prassi standard in quei casi, quando cioè viene lanciato un allarme, e che dunque avrebbe potuto riguardare tanto un bambino, quanto un adulto.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews