Netanyahu all’Onu: ‘Il presidente iraniano è un lupo vestito da agnello’

Netanyahu

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu

New York - «Vorrei fidarmi di lui, ma non posso». Il premier israeliano Benjamin Netanyahu non sembra convinto dal clima di distensione inaugurato dal presidente iraniano Hassan Rohani.

Ha spiegato le ragioni della sua diffidenza all’Assemblea generale dell’Onu: «Vorrei fidarmi di lui, ma non posso» ha detto Netanyahu, aggiungendo che il suo predecessore Ahmadinejad era un lupo vestito da lupo, mentre lui è un lupo vestito da agnello.

Il premier israeliano ha inoltre dichiarato: «Per forzare l’Iran a rinunciare al suo programma nucleare militare in maniera pacifica è fondamentale che la comunità internazionale non allenti la pressione su Teheran» ed ha aggiunto che Israele è pronto a difendersi da solo, se sarà costretto a farlo.

Un membro della delegazione di Teheran, Khodad Seifi, risponde così al discorso di Netanyahu: «Le armi nucleari non hanno posto nella dottrina di difesa dell’Iran».

Ed ha provocatoriamente affermato che a differenza di Israele, l’Iran non ha mai attaccato alcun Paese.

Il diplomatico di Teheran ha continuato dicendo che tutte le attività nucleari iraniane sono rivolte a scopi pacifici ed ha assicurato che l’Iran è pienamente impegnato a rispettare i suoi obblighi di non proliferazione nucleare con scadenze precise. Vedremo quali le mosse future, a questo punto, verranno dal fronte iraniano.

Claudia Polsinelli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews