Né maschio, né femmina. Facebook introduce 50 generi sessuali

Facebook introduce 50 generi sessuali differenti

Facebook introduce 50 generi sessuali differenti

Durante l’iscrizione al social network più celebre del mondo, Facebook, è necessario compilare una pagina di dati, in cui inserire diverse informazioni personali e, tra queste, anche il sesso di appartenenza. Se una volta si era soliti parlare esclusivamente di maschi e femmine, con il cambiare della società moderna e con una sempre crescente apertura mentale ed accettazione del diverso, le categorie suddette risultano strette e limitanti per molte persone.

NON SOLO PIÙ MASCHI O FEMMINE - Marck Zuckerberg ha deciso così di porre l’attenzione su questo particolare cambiamento sociale, adeguando e sensibilizzando anche lo strumento, da lui creato, di comunicazione ed iterazione virtuale. Negli Stati Uniti, e per il momento in nessun altro luogo, d’ora in poi sarà possibile selezionare la propria identità sessuale tra una molteplicità di differenti categorie che, oltre al maschio e femmina, prevedono i transgender, i bisex, gli intersex e via discorrendo. Il team di Facebook sta lavorando affinché questa importante innovazione possa espandersi anche in altri paesi del mondo, con lo scopo di avvicinarsi alle comunità LgbT, spesso discriminate da una categorizzazione ancora troppo conservatrice.

UN PASSO VERSO L’ACCETTAZIONE GLOBALE - Questa scelta, studiata con minuziosità da Zuckerberg, è stata accolta con grande entusiasmo dalla quasi totalità degli utenti, fatta eccezione per i gruppi religiosi, ancora lontani da un totale riconoscimento delle diverse inclinazioni sessuali. Il passo compiuto da Facebook è indubbiamente importante per svecchiare e combattere alcune credenze discriminatorie e potrebbe funzionare da ottimo esempio educativo per le nuove generazioni che, sin da piccole, sono gettate nel mondo virtuale proprio per mezzo del celebre social network.
Zuckerberg ed i suoi collaboratori continuano così a modificare ed aggiornare il loro vincente prodotto, cercando di portare avanti la loro idea di autenticità e di connessione dei rapporti umani, nella speranza che questa innovazione possa aiutare gli utenti a mostrarsi nella loro vera veste, senza nascondersi per timore di non essere accettati; seguendo questo obiettivo, hanno così commentato: «Fa parte della nostra filosofia, non abbiamo mai avuto dubbi che questa cosa andasse fatta: noi crediamo in un mondo più libero e solidale, dove internet diventa uno strumento per affermare i diritti di tutti».

Alessia Telesca

foto: milanopost.info

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews