Nazionale italiana: maglie all’asta per sostenere gli amici animali

Cani in cattività (elicriso.it)

Parlare di calcio e calciatori in questi giorni non significa solo affrontare lo scandalo calcioscommesse oppure l’imminente inizio degli Europei in Polonia-Ucraina, ma può diventare sinonimo di solidarietà e sensibilità verso il grave problema del randagismo e dell’abbandono degli animali. Alcuni degli azzurri scesi in campo lo scorso 1° giugno contro la Russia, hanno infatti autografo la maglietta indossata durante il match e – con una dedica speciale – l’hanno donata per un’asta sul sito di AmicoPets, associazione legata all’Ente Nazionale Protezione Animali e specializzata nella gestione di servizi innovativi pensati per gli animali domestici e i loro padroni.

I cinque calciatori di cui sarà possibile acquistare la divisa sono Mario Balotelli, Gianluigi Buffon, Giorgio Chiellini, Daniele De Rossi e Andrea Pirlo e l’asta di beneficenza – cui si può partecipare fino al prossimo 15 giugno – è stata resa possibile grazie alla sinergia tra gli enti animalisti e la Federazione Italiana Giuoco Calcio, un connubio originale istituito a sostegno di un progetto importante: combattere il diffuso fenomeno randagismo.

In tema con la presenza dei 5 giocatori e della Figc all’interno di questa iniziativa il responsabile Comunicazione e Sviluppo dell’Enpa, Marco Bravi, ha scelto un commento davvero ad hoc per ringraziare i partecipanti: «E’ solo con il gioco di squadra che possiamo vincere la partita, per garantire finalmente ai nostri amici un futuro sereno, senza abbandoni né maltrattamenti». Accanto all’entusiasmo per questo gesto di generosità dal mondo del pallone non va tuttavia dimenticato un altro tema – molto meno piacevole da trattare – che negli ultimi temi ha visto spesso affiancati il calcio e il problema del maltrattamento degli animali. Proprio uno dei Paesi ospiti di Euro 2012, l’Ucraina, è tristemente noto per i numerosi episodi di violenza, abuso e anche ‘eccidio’ di cani.

A questo proposito la presidente Enpa Carla Rocchi ha voluto sottolinare che l’ente, incapace di ignorare la tragedia che ogni giorno si consuma nei confronti di molti amici a 4 zampe, «si farà carico di intervenire concretamente, in maniera diretta o tramite le associazioni già operanti in quel Paese, per sostenere la causa dei randagi e sottrarli alla loro drammatica condizione».

Laura Dabbene

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews