Naturopatia e omeopatia: capiamo le differenze

naturopatia-caratteristiche-proprietà

Quando ci si addentra nella medicina complementare o alternativa, incappare nell’errore e nella confusione è cosa facile. La naturopatia e l’omeopatia sempre più spesso si rincorrono tra vari mezzi di informazione e a volte si sovrappongono erroneamente. La naturopatia ha come obiettivo ritrovare l’equilibrio energetico nel corpo della persona attraverso rimedi naturali, mentre l’omeopatia è una tecnica terapeutica che propone delle soluzioni diluite, granuli o globuli, per curare patologie non gravi. Nonostante il loro impiego non influisca negativamente sul benessere della persona e non tenda a sostituirsi ai farmaci, spesso queste tecniche vengono screditate dalla comunità scientifica. Questo però non è valido in tutto il mondo, in quanto in India è stato creato da poco un Ministero che dovrà affiancare la medicina tradizionale e promuoverà la naturopatia, insieme all’omeopatia. In Italia invece esistono delle scuole per diventare naturopati, che formano delle vere e proprie figure professionali, anche se normativamente non riconosciute.

COS’E’ LA NATUROPATIA - La naturopatia raccoglie tutte quelle pratiche inerenti la medicina naturale, che favoriscono la capacità dell’organismo di giungere ad un equilibrio e ad un benessere psicofisico. Non si sostituisce alla medicina allopatica, ma si integra ad essa, cercando di focalizzare il suo interesse sulla persona e non sul singolo sintomo. Ecco che parliamo di visione olistica, in cui la malattia non è intesa come causa di un unico fattore, ma come l’insieme di diversi problemi legati al corpo, alla mente e all’energia che si trova in ogni persona. A differenza della tradizionale medicina, che attribuisce ad ogni malore una singola causa precisa, la naturopatia cerca di ripristinare gli squilibri o le disfunzioni, favorendo il benessere della persona in toto.

riflessologia_plantare1

Riflessologia plantare

LE PRATICHE LEGATE ALLA NATUROPATIA - Diverse sono le pratiche che vengono utilizzate dal naturopata e solitamente si concentrano tra la cromoterapia, la floriterapia e la cristalloterapia che fanno parte di terapie energetiche. Tra i massaggi, come quello ayurvedico o psicosomatico, oppure tra varie forme di digitopressione come la riflessologia plantare. Infine vengono praticati anche percorsi di igiene naturale tra saune e idroterapie. Importante nella naturopatia è anche l’alimentazione, che come sappiamo condiziona in modo determinante la salute dell’uomo. Ed ecco che vengono consigliati alimenti semplici e naturali, privi di conservanti e provenienti da coltivazioni biologiche. Questo è però ormai un concetto appurato e consigliato anche dalla tradizionale medicina.

massaggio_ayurvedico_2

Massaggio ayurvedico

L’OMEOPATIA, LA PIU’ DIFFUSA TRA LE MEDICINE NON CONVENZIONALI- L’omeopatia è un metodo terapeutico che consiste nell’assunzione di sostanze di origine animale, minerale o vegetale diluite in soluzioni. Cura con queste soluzioni somministrate i sintomi che vengono provocati dal rimedio stesso non diluito, ma prescritto in grandi quantità. Questa tecnica è bene però dirlo, si rivolge verso malattie non gravi, che solitamente si ripetono ciclicamente, come un raffreddore, allergie o un mal di testa. Nonostante sia utilizzato da circa 10 milioni di italiani e da 100 milioni in tutta Europa la validità del metodo non è stata mai riconosciuta dalla comunità scientifica, anzi a tutt’oggi è aspramente criticata.

I VANTAGGI E LE CRITICHE DELL’OMEOPATIA- Nonostante non sia presa in considerazione da molti medici l’omeopatia non ha controindicazioni, non contiene elementi tossici e la soluzione diluita può essere assunta anche da bambini e donne in gravidanza. Inoltre può essere anche un supporto ai tradizionali medicinali poiché non interagisce con altri farmaci e a volte può ridurne il dosaggio. Molti medici ritengono però che questi globuli, gocce o granuli in realtà non producano altro che un effetto placebo, anche se è da sottolineare che ad oggi questi rimedi godono anche di sperimentazioni in laboratorio.

omeopatia

SCUOLE, MINISTERO E FEDERAZIONE DI NATUROPATIA- In India è nato un ministero dello Yoga, per promuovere le pratiche ascetiche e meditative, oltre l’ayurveda, la naturopatia e l’omeopatia. Ed è stato voluto fortemente dal ministro Narendra Modi, al fine di esaltare la cultura e le tecniche indiane. In Italia invece è possibile frequentare delle scuole di naturopatia olistica, come quella dell’Università Popolare AICTO, che in convenzione con il Dipartimento di Chimica dell’Università La Sapienza di Roma, tiene dei corsi che hanno l’obiettivo di formare delle figure professionali, anche se giuridicamente non riconosciute nel nostro territorio.

Lo stesso vale per tutto il Paese, in particolare con forte concentrazione in Toscana, regione molto attiva, che ha regolamentato con una propria legge le “Discipline del benessere e bio-naturali”. In questo territorio vi sono numerose strutture, come l’ANEA (Accademia di Naturopatia bio-Energetico e Ambiente) che permette una formazione di tipo universitario, che si rifà agli standard delle scuole europee. Nonostante normativamente ancora non vi siano riconoscimenti ufficiali della figura del naturopata è stata fondata anche una Federazione Italiana di Naturopati Professionisti (F.I.N.P.), al fine di promuovere la tecnica naturale e proteggere gli esperti del settore.

La scelta delle cure resta sempre personale e la naturopatia e l’omeopatia possono essere una opzione da affiancare ad un percorso medico. E poi, per quanto riguarda l’efficacia di queste, bisogna dire che spesso purtroppo, anche i medicinali che acquistiamo in farmacia possono non avere una riuscita certa per tutti.

Gloria Maria Rossi

@Goia1988

Foto | via centrobenessere.florioparkhotel.itwww.ecquologia.comwww.baldoalberti.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Naturopatia e omeopatia: capiamo le differenze

  1. Pingback: Omeopatia allergia alimentare – | omeopatia allergia

  2. Pingback: DIFFERENZA E SIMILITUDINE TRA NATUROPATIA ED OMEOPATIA - cataldi.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews