Natale capitolino, a spasso tra mostre e musei

Roma Abbuffate natalizie, brindisi con amici e parenti, partite a carte, giochi di ruolo e shopping. Si sa che durante le feste queste cose non mancano mai. Allora ecco che andare in giro per musei a riscoprire l’arte a Roma diventa ancora più piacevole. Come trascorrere questi primi giorni dell’anno e ultimi giorni di festa? Un’ idea potrebbe essere proprio fare un giro tra le esposizioni più importanti della capitale. Per il 2011 c’è un straordinaria iniziativa: l’arte ti fa gli auguri. Si tratta di un’offerta che prevede l’ingresso gratuito ai musei e ai luoghi d’arte statali italiani nel giorno del proprio compleanno. Se si ha voglia di andare a vedere una mostra fotografica, è sicuramente interessante quella presso l’Auditorium Parco della Musica, a cura di James Mollison. “Dove dormono i bambini” è il titolo dell’esposizione organizzata da Contrasto in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e resterà aperta fino al 9 gennaio 2011. Durante molti viaggi, James Mollison ha fotografato le camerette di tanti bambini provenienti da 24 paesi di tutto il mondo. Accanto ad ogni bambino ritratto, la foto della cameretta  racconta la vita e la vicenda umana del suo piccolo abitante.

“Sulle ginocchia del mio cuore. Kleist incontra Goethe”. E’ una mostra pensata per i due poeti, Heinrich von Kleist (1777-1811) e Wolfgang Goethe (1749-1832), nella casa sul Corso, in quello che fu per Goethe il luogo della rinascita creativa e del ritrovarsi. L’esposizione, fino al 16 gennaio 2011, è pensata esclusivamente per gli ambienti della Casa di Goethe e inaugura le celebrazioni romane dell’anno kleistiano 2011. La prima parte della mostra racconta la vita di Heinrich von Kleist, molto diversa da quella del padrone di casa: le origini nobili, la precoce esperienza militare, ecc. La seconda parte, invece, ripercorre il rapporto intellettuale tra Goethe e Kleist.

Al Chiostro del Bramante, fino al 30 gennaio 2011, c’è la mostra “I grandi veneti. Da Pisanello a Tiziano, da Tintoretto a Tiepolo, Capolavori dall’Accademia Carrara di Bergamo”. Si tratta di una selezione di dipinti della Accademia Carrara di particolare importanza. Ai visitatori si propone un percorso nella pittura veneta come è rappresentata nella Accademia Carrara, dal Quattrocento al Settecento, cioè da Pisanello a Tiepolo. Nel giro delle grandi mostre rientra anche quella del Complesso del Vittoriano dedicata a “Vincent Van Gogh. Campagna senza tempo, città moderna” fino al 6 febbraio 2011. Si trova, inoltre, l’esposizione “Il viaggio di Eleonora Duse intorno al mondo” che restituisce l’immagine complessa della personalità della “Divina” Eleonora nel panorama della cultura italiana e internazionale di fine Ottocento e inizi Novecento, sottolineando l’importanza che la sua presenza ha avuto sia nella vita teatrale, sia nella storia sociale e civile del nostro Paese dopo l’unificazione. Sempre nel complesso del Vittoriano c’è la mostra “Loris Nelson Ricci. Spirito dell’uomo, spirito del tempo”. L’esposizione intende far conoscere l’universo artistico del maestro toscano attraverso circa centoquaranta opere che comprendono un’ottantina di dipinti di grandi e grandissime dimensioni, trenta sculture ed una trentina di disegni realizzati negli ultimi dieci anni.

La Galleria Borghese, invece, fino al 13 febbraio 2011 propone per la prima volta al pubblico italiano la figura e le opere di Lucas Cranach il Vecchio, massimo esponente, assieme a Albrecht Durer, della rinnovata pittura tedesca del 1500. La mostra intende dare un’ immagine complessiva della produzione artistica del pittore rinascimentale, artista di corte e innovatore, legato alle tradizioni fiamminghe ma contaminato anche dalle novità figurative italiane. I Mercati di Traiano ospitano fino al 3 aprile 2011 “Gli ori antichi della Romania. Prima e dopo Traiano”. Sono 140 preziosi ori provenienti da tesori, corredi tombali e arredi liturgici dal XVII secolo a.C. al VI d.C .

“Chagall. Il mondo sottosopra”. Questa la mostra al museo dell’Ara Pacis fino al 27 marzo. E’ un omaggio al grande artista ebreo di nazionalità russa, naturalizzato francese, con un’ esposizione che raccoglie centoquaranta opere. A Palazzo delle Esposizioni si trova la mostra di Carlos Amorales. Remix” e “Teotihuacan. La città degli Dei”, entrambi fino al 27 febbraio 2011. Invece, mancano ancora pochi giorni (fino al 16 gennaio) per andare a visitare 1861. I pittori del Risorgimento”. In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, infatti, le Scuderie del Quirinale presentano una grande mostra per illustrare come la pittura italiana abbia rappresentato gli eventi che tra il 1859 e il 1861 hanno portato il nostro Paese alla conquista dell’indipendenza e dell’unità nazionale.

Questi sono solo alcuni degli appuntamenti artistici più importanti a Roma. Se avete voglia di distrarvi e di fare qualcosa di diverso vale sicuramente la pena andare a visitare qualche mostra… perciò affrettatevi e buona passeggiata!

Chiara Campanella

FOTO Via http://lnx.aseliso.it;http://www.romeguide.it/mostre/chagall/; http://www.viaggi24.ilsole24ore.com/WeekEnd/Mostre-Eventi/2010/09/roma-by-night.php

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews