Napolitano chiede una legge elettorale per la stabilità

legge elettorale napolitano

Al via i valori parlamentari per la nuova leggere elettorale

Roma – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha scritto al presidente del Senato Renato Schifani per dirsi soddisfatto per “l’avvenuto superamento di una situazione che vedeva trascinarsi da tempo, senza risultato, discussioni tra le principali forze politiche” riguardo la creazione di una nuova legge elettorale.

La svolta c’è stata ieri, con il voto della commissione del Senato sul nuovo testo base, sul quale, consiglia Napolitano, sarà importante “avviare già oggi l’esame, in vista del successivo passaggio e di una attesa conclusione in Assemblea”.
Il voto contrario di Pd e Idv rischia di spaccare la maggioranza e di dividere l’arco politico sulla questione; dal Quirinale, invece, giungono richieste di coesione e l’auspicio di una larga maggioranza nel passaggio parlamentare. “Mi auguro che stia per esprimersi – ha scritto Napolitano – un ampio consenso parlamentare, al di là di ogni persistente diversità di punti di vista”, allo scopo di “offrire al paese l’indispensabile certezza di un nuovo quadro di riferimento per l’esercizio del diritto di voto”.

Chiara la richiesta di stabilità che il Capo dello Stato vorrebbe questa legge donasse al paese; lo scopo deve essere, secondo lui, la creazione di una maggioranza coesa capace di governare. In questo bisognerà dare “nuove regole che consentano agli elettori di compiere scelte determinanti per la composizione del Parlamento”, facendo però attenzione a “evitare il ricorso a incentivi e vincoli tali da indurre a vasti raggruppamenti elettorali di dubbia idoneità a garantire stabilmente il governo del paese”.

Mentre la risposta del presidente del Senato Schifani è stata di lieto accoglimento delle parole del Quirinale e ha chiarito che sarà fatto “di tutto perché al più presto il Senato esiti questa riforma e la trasmetta alla Camera”.
Critico invece il Pd che, secondo Bersani, “sta lavorando con tutte le sue forze perché la riforma elettorale si faccia garantendo la prospettiva di governabilità del Paese, la possibilità per i cittadini di scegliere i parlamentari e la parità di genere”.

Andrea Bosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews