Napolitano: «Il problema della crescita è stringente e drammatico»

PALERMO  – Queste le parole preoccupate di Giorgio Napolitano in visita a Palermo, capoluogo di una regione che, come molte nel Sud, sente questo problema quasi come atavico. I temi della crescita del Paese devono, per il Capo dello Stato, essere al centro della politica e degli interessi di tutti, per lavorare in sintonia riducendo il debito pubblico e valorizzando le risorse.

Napolitano già ieri richiamava ad una autocritica di tutte le forze in campo e alla trasformazione di alcuni modi di gestire le risorse finanziare. Ha nuovamente ripetuto oggi che «alcuni comportamenti sono di ostacolo ad una ripresa dell’economia su nuove basi», ricordando come la crescita economica sia inscindibile da quella della coscienza civile. Il presidente non punta il dito contro nessuno e nello stesso lo fa contro tutti quando sostiene che  «Non c’é un territorio da premiare come concentrato di virtù, né uno da punire come un concentrato di vizi».

Sulla manovra che sta concludendo l’iter parlamentare, una manovra «necessaria e urgente», sembra spendere quasi un elogio ricordando che «sta ricevendo un importante apprezzamento in sede europea».

Napolitano non ha tralasciato di fare un nuovo appello alla coesione nazionale, indispensabile per fronteggiare la crisi, considerando anche l’occasione specifica del suo viaggio in Sicilia: a Palermo è infatti intervenuto nella sede della Società Italiana di Storia Patria, nell’ambito delle manifestazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Redazione

foto ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews