MotoGP, Austin 2014: imprendibile Marquez! Doppietta per la Honda, Rossi 8°

Foto: insella.i

Foto: insella.i

Austin (Stati Uniti) – Dopo la pole position da record ottenuta stracciando il record del tracciato texano in 2’02″773, Marc Marquez ha letteralmente dominato anche il Gran Premio d’America. Lo spagnolo, attuale campione del mondo in carica, ha corso senza sbavature fin fal primo giro bissando il successo di tre settimane fa in Malesia. Ottime notizie anche per la Honda che, grazie al secondo posto di Dani Pedrosa, ottiene la prima doppietta della stagione.

DOVIZIOSO SUL PODIO - Staccatissimo in terza posizione la Ducati di Andrea Dovizioso, che ha accusato un ritardo di 22 secondi. Quarta posizione per la Honda di Stefan Bradl seguito dalle Yamaha tech 3 di Bradley Smith, quinto, e da quella di Pol Espargaro, sesto. Settimo tempo per Andrea Iannone in sella alla Pramac, primo degli italiani arrivato con oltre 28 secondi di ritardo dal vincitore della gara. Chiudono la top ten le Yamaha di Valentino Rossi, ottavo, e Jorge Lorenzo, decimo, divise da Aleix Espargaro, nono.

DELUSIONE YAMAHA - Gara da dimenticare per la Yamaha ufficiale: se Valentino Rossi non è riuscito ad andare oltre all’ottava posizione, in difficoltà con le gomme, Jorge Lorenzo, complice la falsa partenza al via, è stato costretto a un drive through che lo ha relegato ai limiti della top ten.

Foto: omnicorse.it

Foto: omnicorse.it

EDWARDS SI RITIRA - Questa è stata l’ultima volta di Texas Tornado ad Austin in veste di pilota della MotoGP. Colin Edwards ha annunciato durante la tradizionale conferenza stampa che a fine 2014 si ritirerà dal mondo delle corse per dedicarsi alla famiglia. Il pilota texano ha iniziato a gareggiare quando aveva solo 16 anni e dopo otto stagioni in SBK, nel 2003 è passato in MotoGP senza aver mai vinto una gara.

GP Stati Uniti 2014
1. Marc Marquez (Repsol Honda Team)
2. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team)
3. Andrea Dovizioso (Ducati Team)
4. Stefan Bradl (LCR Honda MotoGP)
5. Bradley Smith (Monster Yamaha Tech 3)
6. Pol Espargaro (Monster Yamaha Tech 3)
7. Andre Iannone (Pramac Racing)
8. Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP)
9. Aleix Espargaro (NGM Forward Racing)
10. Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP)
11. Nicky Hayden (Drive M7 Aspar)
12. Hiroshi Aoyama (Drive M7 Aspar)
13. Yonny Hernandez (Energy T.I. Pramac Racing)
14. Karel Abraham (Cardion AB Motoracing)
15. Hector Barbera (Avintia Racing)
16. Michael Laverty (Paul Bird Motorsport)
17. Danilo Petrucci (IodaRacing Project)
18. Mike di Meglio (Avintia Racing)

MOTO 2 - La seconda gara dell’anno della Moto 2 se la porta a casa Maverick Vinales. Lo spagnolo è riuscito a stare davanti a Esteve Rabat, secondo, e a Dominique Aegerter, terzo. Quarto posto per Mika Kallio che ha preceduto Simone Corsi, quinto con la Forward KLX e primo degli italiani. Nel mondiale, Rabat guida la classifica con 45 punti mentre Vinales sale a 38 grazie alla vittoria ottenuta ad Austin.

MOTO 3 - A trionfare davanti a tutti in Moto 3 è Jack Miller che si è aggiudicato il secondo appuntamento della stagione. Secondo posto per Romano Fenati che si porta a casa il quarto podio della sua carriera mentre Efren Vazquez chiude in terza posizione. Se ai piedi del podio troviamo Alex Marquez, quarto, per gli italiani, nella top ten troviamo anche Francesco Bagnaia, settimo a fine gara.

foto homepage: autosportblog.com

 

Eleonora Ottonello
@lapisinha

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews