Moto2 e Moto3, Motegi: gran rimonta di Marquez; prima vittoria per Kent

Danny Kent Motegi

Danny Kent (eniracing.com)

Motegi, Giappone – Se in ottica iridata le gare delle cilindrate minori non offrono particolari spunti, con Marquez e Cortese ormai ampiamente avviati verso il titolo, Moto2 e Moto3 non mancano anche sul tracciato giapponese di Motegi di offrire corse intense, ricche di spunti e colpi di scena. Sul fronte middle-class c’è infatti da segnalare la straordinaria rimonta di Marquez, pilota salito sul gradino più alto del podio, nella entry-class merita invece attenzione un ultimo giro da brividi, tra contatti, errori e recriminazioni reciproche. Nelle convulse fase finali festeggiano però il vincitore Kent e l’italiano Tonucci, terzo.

Moto3 – Finale degno un thriller quello della Moto3, che conclude anche con un pizzico di polemica la consueta corsa dal gruppo di testa affollato di potenziali vincitori e pretendenti al podio. La prima sorpresa, di segno negativo, arriva dall’entrata di Salom su Folger: lo spagnolo sbaglia completamente le misure della staccata e scrive dunque la parola fine anche sulla gara dell’avversario.  Il secondo evento imprevedibile però ha per protagonista proprio il leader della classifica mondiale Cortese che, nel raggio di pochissimi metri, passa dall’essere già virtualmente campione del mondo – grazie alla caduta di Salom e al quarto posto provvisorio di Viñales – all’assaggiare l’asfalto. L’italo-tedesco riuscirà a ripartire e a limitare i danni chiudendo sesto ma, sotto la bandiera a scacchi, non mancano manifestazioni di disappunto nei confronti del compagno di squadra Danny Kent, alla sua prima vittoria in carriera. Forse tra i due erano previsti degli ordini di scuderia non rispettati da Kent, ma la reazione di Cortese appare in realtà poco comprensibile, dato l’ampio margine in classifica e la sua diretta responsabilità nella caduta. Il margine  in classifica gli permette di affrontare comunque in massima sicurezza i prossimi appuntamenti del motomondiale.

Marc Marquez

Marc Marquez

Nel caos finale, spiccano il secondo posto di Maverick Viñales e l’ottima prova di Alessandro Tonucci, che centra il terzo posto e si prende la rivincita su una prima parte di stagione difficilissima. Decimo Fenati, dodicesimo Antonelli.

Moto2 – Qualunque sia il copione della gara della middle-class, non cambia mai il nome del suo assoluto protagonista, Marc Marquez: quest’oggi lo spagnolo ha messo in scena un altro pezzo del suo repertorio, la rimonta. Dopo una partenza da dimenticare che lo ha affossato sino alla ventottesima posizione, il giovane talento iberico si è prodigato in una successione di sorpassi che gli è valsa la leadership della corsa in pochissimi giri. Da questo momento in poi, per Marquez è quindi iniziata la più consueta battaglia per la vittoria con Espargaro: un ottimo ultimo giro non è però bastato a Pol per rimediare a un errore commesso nelle tornate precedenti, un errore che gli ha quindi impedito di tentare l’assalto decisivo ai 25 punti.

Terza piazza per l’altra moto del team Pons, quella guidata da Tito Rabat, che precede Redding e Luthi. Migliore tra gli italiani il romano Simone Corsi, sesto sotto la bandiera a scacchi. Diciottesimo posto per Andrea Iannone, incappato nel fine settimana più difficile del suo 2012 proprio su una pista che, normalmente, lo vede assai competitivo.

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclenews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews