Morto Captain Beefheart

Captain Beefheart

È passato a miglior vita anche uno tra i maggiori fautori di quell’indispensabile “anti-rock” che fu il capostipite del movimento sperimentale di fine anni ’60: Captain Beefheart, al secolo Don Van Vliet, storico amico fraterno del dio Frank Zappa, fu, culturalmente, la spina dorsale dell’avvento di dischi epocali come Trout mask replica per il diretto interessato e Freak out! Per i Mothers Of Invention, la band originaria di Zappa. Già sofferente di sclerosi multipla, si è spento all’età di 69 anni la mattina dello scorso 17 dicembre in California.

Le sperimentazioni estreme del “Capitano” hanno influenzato intere generazioni di appassionati e seguaci per tramite di vere e proprie perle di saggezza al limite del rumore e del free jazz. Maestro di tempi dispari e autore di testi surreali, Van Vliet pose deliberatamente fine alla carriera da musicista nel 1982 scegliendo di seguire la sua predisposizione per una pittura al limite dell’astrattsmo neo-primitivo e dell’espressionismo estetico (da bambino fu considerato anche una giovane promessa in qualità di scultore). Trout mask replica (1969), prodotto proprio da Frank Zappa, è una vera e propria pietra miliare per l’intero genere rock: acclamato come capolavoro assoluto, il disco è tuttora considerato uno degli album più importanti del XX secolo. Composto da 28 piccole piece molto più che disomogenee, l’album gioca su tappeti blueseggianti per girovagare liberamente in lucidi e significanti catastrofismi tra avanguardia, surrealismo e picchi di improvvisazione delirante. In collaborazione con Zappa, Bongo Fury vide la luce nel 1975, mentre è celeberrima la partecipazione vocale del Capitano in Willie the pimp, seconda traccia del pilastro portante zappiano Hot rats.

Stefano Gallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews