Morte Winehouse, il padre:«È stato suo marito a rovinarla»

Mitch e Amy Winehouse

Londra – A distanza di quasi un anno da quella tragica sera in cui perse la vita la cantante Amy Winehouse, il padre la ricorda nel libro Amy, mia figlia. Un testo in cui Mitch Winehouse ripercorre i momenti più tragici della vita breve della giovane, morta a soli 27 per abuso di alcol, come rivelò poi l’autopsia.

Una vita da ribelle quella della cantante, che il padre ha seguito da vicino fin dagli esordi, scegliendo di abbandonare il lavoro quotidiano come tassista per starle vicino. Ora continua a starle comunque vicino gestendo e dedicandosi interamente alla Amy Winehouse Foundation, un ente che aiuta i giovani tossicodipendenti, e ai quali andranno tutti i ricavi del libro.

Perché proprio le droghe furono la vera condanna della Winehouse, sostanze che la fecero cadere in un vortice senza ritorno, ma da cui si riprese anche con l’aiuto del padre. Poi l’incontro fatale con Blake Fielder, che la giovane sposò nel 2007 e dal quale divorziò poi solo due anni dopo, quando l’uomo si trovava in carcere per aggressione. Per Mitch Winehouse, il genero fu la vera condanna per la figlia, tanto da attribuire all’uomo ogni responsabilità per la fine tragica della giovane dall’anima soul.

«Benché Amy fumasse cannabis, è sempre stata contro le droghe pesanti – ha dichiarato Mitch Winehouse -. Blake Fielder Civil cambiò tutto». Senza quell’incontro, per lei rivelatosi fatale, la Winehouse sarebbe ancora viva a sentire il padre. «Era una donna fortissima; diversamente non sarebbe riuscita a convivere con il suo inferno, e alla fine a venirne fuori – ha dichiarato Mitch Winehouse -. Ognuno ha le sue debolezze, anche Superman, e il punto debole di Amy era Blake. S’insinuò nella sua vita quando la vide più vulnerabile e diventò la sua kryptonite». Proprio le droghe divennero la sua croce anche nel periodo in cui si trovava in clinica: anche lì, infatti, non riusciva a smettere e si faceva consegnare di nascosto le sostanze stupefacenti.

Angela Piras

Foto: amywinehouseforever.org; ego-living.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews