Mistero Los Roques: gli esperti escludono il sequestro del velivolo

Vittorio Missoni Los Roques

Anche Vittorio Missoni si trovava a bordo dell'aereo scomparso qualche gorno fa nell'arcipelago di Los Roques

Caracas – È ancora fitto il mistero sulle cause che lo scorso 4 gennaio hanno portato alla scomparsa del velivolo con a bordo quattro italiani nell’arcipelago di Los Roques in Venezuela. Dal momento dei fatti si vaglia ogni ipotesi utile che potrebbe dare qualche indizio sulla dinamica degli eventi.

A bordo del piccolo aereo si trovava anche Vittorio Missoni, esponente di una delle maggiori griffe della moda italiana. Presenti assieme a lui la compagna e altri due amici. Al momento si stanno verificando i fondali, alla ricerca di rottami nell’ipotesi in cui l’aereo sia precipitato in mare.

L’area posta sotto esame è piuttosto ampia, con diverse profondità. Si procede nonostante le difficoltà generate soprattutto dal cattivo tempo. Anche le condizioni metereologiche sono al vaglio degli esperti: secondo alcuni potrebbero essere state proprie queste a determinare la scomparsa del bimotore Britten-Norman con a bordo i quattro italiani e due piloti.

Perderebbe quindi credibilità la teoria di un possibile dirottamento da parte dei narcotrafficanti. È la tesi sostenuta per esempio da Lorllys Ramos, generale di brigata dell’aviazione venezuelana. «L’ipotesi che riteniamo più concreta – ha dichiarato a Radio Rai l’esperto – è che il velivolo sia caduto in mare per cause che non conosciamo». Per Ramos l’aereo potrebbe essere stato colpito da un fulmine, che ha impedito a chi al momento era alla guida di dare l’allarme. Sotto esame ora anche il buco di trasmissione di due minuti presente al momento in cui il pilota ha chiuso il contatto con l’arcipelago e lo doveva prendere poi con Caracas.

Le ricerche vanno avanti, rimane la speranza delle famiglie di riabbracciare i propri cari. «Al momento non abbiamo ulteriori notizie dalle ricerche, ma siamo fiduciosi che queste continueranno – ha dichiarato Angela Missoni, la sorella di Vittorio – Non ci arrenderemo».

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews