Milano: tassista non sciopera e viene picchiato e derubato dai colleghi

Milano – Aggredito perché ha ripreso il servizio nonostante lo sciopero dei tassisti. Proprio alcuni colleghi sarebbero gli autori del gesto ai danni di un 36enne, che aveva appena fatto scendere un cliente dalla sua auto bianca in viale Scarampo e stava ripartendo con un altro cliente.

Ma è stato speronato da un tassista di 51 anni, che è sceso dal suo taxi e si è scagliato sul collega con insulti e minacce. Sono bastati pochi attimi e il “crumiro” è stato accerchiato da altri tre colleghi, che lo hanno trattenuto mentre un altro rompeva lo specchietto della sua auto, danneggiava fiancata e finestrino e gli prelevava persino l’incasso giornaliero.

Nella colluttazione è anche rimasto ferito il 36enne, “reo” di aver lavorato mentre i colleghi scioperavano. Il principale aggressore è stato rintracciato grazie al numero di targa del taxi: tra le varie accuse c’è anche quella di rapina in concorso.

Dopo le notizie sulla bocciatura in Commissione parlamentare di alcune proposte di emendamento alla parziale liberalizzazione introdotta dal governo Monti, in molte città italiane si era allargato in pochi minuti e col passaparola lo sciopero «selvaggio» delle auto bianche.

A Milano è iniziato intorno alle 21 di ieri dagli aeroporti di Linate e Malpensa, per estendersi poco dopo alle stazioni ferroviarie. Il fermo nazionale è stato disposto per domani, lunedì 23 gennaio.

Natalia Radicchio

Foto| via www.ilgiorno.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews