Milan – Ajax 0-0: rossoneri (in 10 per 70 minuti) agli ottavi

Milan - Ajax 0-0: i rossoneri soffrono dopo l'espulsione di Montolivo, ma passano agli ottavi di Champions League

balotelli-milan-ajax

Balotelli esulta: è stato tra i migliori in campo (Twitter @fbaresi)

MILAN – AJAX 0-0

Giocarsi tutto in una sera è difficile. Farlo con due risultati su tre a disposizione, tra le mura amiche, facilita il compito. Resistere per 70 minuti in 10 contro 11 complica improvvisamente i piani: è questo quello che è successo stasera al Milan contro l’Ajax, orfano di Montolivo espulso dopo soli 22 minuti di gioco per un fallaccio su Poulsen. La non irresistibile retroguardia rossonera ha tenuto, san Siro ha fatto sentire la sua voce ed il Milan è l’unica squadra italiana che accede agli ottavi di Champions League.

Il Milan ritrova El Shaarawy ed Allegri non lesina carico offensivo, schierandolo dall’inizio assieme a Balotelli e Kakà. SuperMario continua a mostrare segni di maturità: quando c’è da caricarsi la squadra sulle spalle lo fa, abbandonando (momentaneamente o definitivamente?) gli eccessi del passato. È lui il primo a creare occasioni da gol, impegnando Cillessen su punizione. La risposta olandese è un bel tiro di Fischer deviato da Zapata in corner ed un palo di Poulsen sul corner successivo.

Già, Poulsen: deve prenderci gusto a far espellere gli italiani, anche se stavolta la colpa è tutta di Riccardo Montolivo. Al 22′ il pressing del centrocampista del Milan è in ritardo come un regionale Milano-Reggio Calabria, ed il suo intervento col piede a martello sulla caviglia del danese è da codice penale: rosso sacrosanto.

Il calvario del Milan inizia da lì e durerà fino al quinto minuto di recupero della ripresa. Ci dovrà pensare Abbiati più volte, con le mani e con i piedi, a sbarrare la strada ai lancieri. La partita di El Shaarawy finirà subito dopo il cartellino rosso a Montolivo (sostituito da Poli) per scelta tecnica ma anche fisica: nuovo colpo sul piede precedentemente fratturato, rischio ricaduta ed annata da dimenticare per il giovane talento rossonero.

L’Ajax chiude il Milan nella propria metà campo, Balotelli aiuta in ripiegamento ed è bravo più volte a tenere palla in ripartenza, guadagnando metri e campo. Gli ottavi di finale (ed il relativo bonus economico) entrano nelle casse del Milan. Difficilmente l’urna di Ginevra sarà benevola con il Milan. ma con quello che ha fatto vedere finora la squadra di Allegri, già aver passato il girone sembra un miracolo.

Francesco Guarino
@fraguarino

TABELLINI

MILAN (4-3-2-1): Abbiati; De Sciglio, Bonera, Zapata, Constant; Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà (dal 36’ Mexes), El Shaarawy (Poli al 24’ pt); Balotelli (Coppola, Zaccardo, Emanuelson, Nocerino, Matri). All.: Allegri
AJAX (4-3-3): Cillessen; Van Rhijn, Moisander, Denswil, Blind; Klaassen, Poulsen (dal 1’ st Hoesen), Serero (dal 36’ st Van der Hoom); Schone, Bojan (dal 27’ s.t. Sigthorsson), Fischer. (Vermeer, Andersen, Ligeon, De Sa). All: De Boer

Arbitro: Webb (Ing)
Ammoniti: Blind (A), Balotelli (M), De Sciglio (M) e Muntari (M) per gioco scorretto, De Jong (M) per c.n.r
Espulso: Montolivo (M) al 22′ pt per gioco scorretto

Foto homepage: spaziomilan.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews