Merkel arriva ad Atene. Capitale blindata per evitare scontri

merkel-ateneblindata

ansa.it

Atene - La capitale greca è blindata. Tra poche ore la cancelliera tedesca Angela Merkel arriverà nel paese più debole di tutta l’eurozona. Si temono scontri e attacchi contro la delegazione tedesca, quindi Atene rimarrà sotto stretta vigilanza per tutta la permanenza del primo ministro teutonico nel paese: 7.000 poliziotti in tutto, dislocati per tutta la città dalla strada dell’aeroporto al centro con attenzione soprattutto a quest’ultimo, nell’area che comprende l’Hilton hotel, dove alloggerà la delegazione tedesca, sino a piazza Syntagma, dove sorge il Parlamento. Tutta l’area è stata chiusa al traffico e per ora vi transitano solo mezzi pubblici e taxi mentre cecchini sono stati posizionati sui tetti di case e palazzi. Secondo il quotidiano Ekathimerini, questo è senza dubbio il più imponente servizio d’ordine che Atene ricordi dai tempi della visita di Bill Clinton nel 1999.

Ansa spiega che ogni manifestazione di protesta organizzata per oggi da sindacati e partiti politici sono state proibita. Indispensabile evitare situazioni che possono facilmente degenerare. Perciò sono numerosi gli agenti pronti ad affrontare i casi di massima allerta in tenuta antisommossa. Polizia speciale che al momento sosta in alcuni pullman blu e che in caso di necessità non esiterebbe ad intervenire per proteggere la zona limitrofa al Parlamento.

La permanenza del cancelliere Angela Merkel durerà circa 6 ore ad Atene ed ella ha in programma di incontrare sia il presidente greco Karolos Papoulias che il primo ministro Antonis Samaras, poi parteciperà ad un incontro fra imprenditori greci e tedeschi. Raduni importanti per discorrere sulla situazione dell’economia greca ed intavolare nuovi accordi di aiuti sulla base delle misure di austerity, ulteriormente inasprite con nuovi tagli del governo.

L’arrivo del cancelliere, protetto con ogni mezzo, non è gradito a tanta parte della popolazione quale vede nella Germania e nel cancelliere tedesco la ragione del forte disagio economico-occupazionale che ha portato la Grecia al sesto anno di recessione. Un record.

Nel pomeriggio di oggi, sono già in programma manifestazioni organizzate e ieri sera più di 5mila persone hanno protestato davanti alla sede del Parlamento. Molti i cartelli contro la Merkel, tra i quali un’effige che dipinge il cancelliere come “la figlia di Hitler”. Poco prima, 300 pensionati avevano bruciato una bandiera dell’Europa davanti agli uffici dell’Unione europea.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews