Maldive, situazione critica. Massima allerta per i turisti

Gli scontri nella Repubblica delle Maldive si allargano a macchia d'olio (tg24.sky.it)

La situazione nelle Maldive è fuori controllo. Dopo il golpe che ha portato alle dimissioni del presidente Mohamed Nasheed (che sarebbe anche stato picchiato dalla polizia), il sindaco della capitale Malè ha annunciato ufficialmente che il governo ha perso totalmente il controllo degli scontri.

La scorsa notte sia nella capitale che nella seconda città delle Maldive, Addu, sono stati mossi assalti alle stazioni di polizia da parte di sostenitori dell’ex presidente. La sommossa si è spostata anche in una delle isole dell’arcipelago, Thinadhoo, nella quale è stato riferito che circa 1.000 persone hanno saccheggiato la stazione di polizia e dato alle fiamme una corte di giustizia e una sede comunale.

Il presidente deposto Mohamed Nasheed sarebbe stato ferito nel corso degli scontri e sul suo capo penderebbe anche un mandato d’arresto, a detta di Iva Abdullah, sua cugina e deputato del suo Partito democratico delle Maldive. La famiglia del presidente, moglie e figli, hanno raggiunto lo Sri Lanka per motivi di sicurezza.

La Farnesina sta monitorando la situazione per gli italiani presenti al momento nell’arcipelago, anche se al momento non ci sono segnalazioni di nostri connazionali in difficoltà. Stamattina sul sito Viaggiare sicuri, gestito direttamente dal Ministero degli Esteri e dall’Unità di Crisi, è apparsa però una comunicazione importante che consiglia ai turisti di prestare la massima attenzione nella città di Malè, «evitando assembramenti, luoghi isolati e di circolare soli nelle ore notturne».

«La situazione nei vari villaggi è sempre stata tranquilla – prosegue il comunicato –  così come l’operatività dell’aeroporto della capitale, che non ha sinora subito interruzioni». Importante la comunicazione sanitaria: in caso di patologie gravi l’ospedale di Manè sarà molto probabilmente inutilizzabile, quindi sarà necessario il trasporto a Colombo (in Sri Lanka ) o in India. Viene quindi fortemente consigliato l’acquisto di una polizza assicurativa che copra i costi sanitari di un eventuale trasferimento o rimpatrio.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews