Lsd per curare l’ansia, parte la sperimentazione non senza polemiche

Un gruppo di ricercatori svizzeri propone l’utilizzo dell’Lsd per diminuire l’ansia nei malati terminali. Una sperimentazione che già suscita polemiche

lsd

Lsd per combattere l’ansia nei malati terminali

L’Lsd è una delle sostanze psichedeliche più potenti al mondo. Spesso veniamo a sapere di giovani distrutti dal suo utilizzo, una sostanza capace di evidenti alterazioni a livello psichico che può portare a una dipendenza pericolosa per la vita. A mettere sotto la lente d’ingrandimento l’Lsd nelle ultime ore ci ha pensato un gruppo di ricercatori svizzeri dell’Università di Berna e Zurigo, guidati dallo psichiatra Peter Grasser, con una sperimentazione sull’utilizzo della sostanza nei malati terminali. L’obiettivo è quello di ridurre notevolmente l’ansia nei pazienti grazie proprio all’assunzione dell’Lsd.

TEST CLINICI SICURI – La notizia sta già scatenando polemiche, nonostante alcuni dati confermino un effetto positivo sui pazienti a cui sono stati sottoposti alcuni test. I ricercatori hanno dichiarato:«Il test è troppo piccolo per essere conclusivo ma è un buon inizio. Abbiamo dimostrato che non ci sono effetti collaterali gravi, a parte un periodo di stress limitato, e che è possibile progettare test clinici con questa sostanza in modo sicuro».

LSD E COLLOQUI – È uno dei primi studi in assoluto sull’utilizzo dell’Lsd in campo medico.Una dose settimanale di Lsd seguita da colloqui con uno psichiatra per una durata di due mesi, questa la terapia seguita dai pazienti che si sono sottoposti alla sperimentazione. I dati finora raccolti sono stati pubblicati sul Journal of Nervous and Mental Disease.

RIDUZIONE DELL’ANSIA – Gli effetti immediati segnalati nei pazienti sono stati un aumento di stress, seguito però poi a fine terapia da una notevole riduzione dell’ansia, circa il 20% in meno rispetto a quella iniziale. La sperimentazione continuerà e insieme ad essa anche le inevitabili polemiche sull’utilizzo di una delle sostanze psichedeliche più potenti al mondo in campo medico.

Gian Piero Bruno

@GianFou

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews