Eva Longoria: da Desperate a White House?

Longoria Obama
Eva Longoria, ‘attrice, attivista e filantropa’

Washington – La carriera di Eva Longoria, da “casalinga disperata” a consulente del presidente Obama per le materie riguardanti l’integrazione ispano-americana è stata fulminea e travolgente.
I bene informati dell’ala ovest ricordano come il cambio di rotta dell’amministrazione Obama – con quel provvedimento che aprì alla regolarizzazione per un milione di immigrati – è avvenuto proprio dopo un incontro con i notabili della grande famiglia ispano-americana; c’era anche Lei, Eva Longoria, attrice, e si racconta che la sua posizione abbia molto colpito il presidente.

Nata in Texas da genitori messicani, la Longoria sembra essere una nuova incarnazione del sogno americano, quel progetto che ha portato molti a emigrare per sbarcare nel “paese dei sogni”. Ora l’attrice, diventata famosa con Desperate Housewife, si è iscritta a un corso di scienze politiche e inizia a occuparsi in prima persona degli studi sull’integrazione del “chicanos”, i cittadini di origine messicana o, comunque, latina. Già si vocifera di una sua possibile carriera come onorevole, fin da quando rispose a Romney durante il dibattito sulla tassazione dei ricchi: «Eva Longoria che incartava hamburger da Wendy aveva bisogno di pagare meno, non l’Eva Longoria che lavora nel cinema».
La Longoria, che si definisce “attrice, attivista e filantropa”, ha creato una fondazione per aiutare i latino-americani a integrarsi nella società; oggi sono più o meno il 10% della popolazione Usa, non certo una minoranza di contorno. «Sto cercando di fare la mia parte come cittadina, come ispanica, come donna e come americana – ha spiegato al This Week – penso che tutti debbano avere un impegno civico per influire sulla politica».

Come insegna il passato – basti pensare a Ronald Reagan – il passo tra Hollywood e la politica può essere breve. E la Longoria non ci tiene a passare per la solita attrice «che non sa di cosa sta parlando», come testimoniano i suoi studi più recenti.
Il suo ruolo inizia a prendere forma: durante la cerimonia di inaugurazione ha co-presieduto il comitato di organizzazione: una mossa anche politica, verso i voti dei latino – americani. Presto la sua qualifica interna allo staff potrebbe cambiare e assumere una maggiore ufficialità.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews