London Fashion Week 2010/2011

Sette giorni all’insegna della creatività e della stravaganza seguiti in loco e in tempo reale da Wakeupnews, per scovare le tendenze più glam della prossima stagione

di Francesca Lancia

Sfilata autunno/inverno Caroline Charles

LONDRA (UK) – Si è aperta venerdì 19 febbraio la settimana della moda londinese, uno degli eventi più attesi nel mondo patinato per il grande risalto dato a molti stilisti emergenti. Ad assistere alle passerelle anche Wakeupnews, pronto ad inquadrare le proposte più originali.

Elegante e raffinata con dettagli sfiziosi. È questa l’idea della donna di Caroline Charles per l’autunno/inverno 2010/2011, che predilige stivali bassi e un abbigliamento caldo, in cui gli abiti sono coperti da pesanti cappotti in nero e da pellicce fino al ginocchio. Il tutto arricchito da piccoli dettagli che incorniciano il volto, come i cappelli di pelle che ricordano gli aviatori o i colbacchi e i para orecchie in pelliccia, mentre nella sezione più elegante sono i cerchietti, con ricche decorazioni che ricordano le foglie autunnali nelle stesse tonalità degli abiti, a fare da protagonisti.

Abiti verde oliva e nelle variazioni del rosso presentano un abbigliamento casto ed elegante, messo in risalto da lunghi ciondoli e pashmine che mantengono le stesse gradazioni di colore. Un richiamo all’oriente invece per l’ultima uscita, rigorosamente in nero e oro, con ricami che impreziosiscono i tessuti dalla testa ai piedi, mentre a chiudere la sfilata, una mise più eccentrica, che vede su leggings in pelle nera lucida un cappotto gold luminescente. Una scelta più stravagante che non si distacca però dalla sobrietà che caratterizza tutta la collezione.

Creazione di Betty Jackson

Blu, nero e marrone, con qualche punta di bronzo e color salmone, sono invece i colori su cui punta Betty Jackson per le sue creazioni. A prima vista sembra che la donna in passerella abbia sbagliato la taglia degli abiti, prendendone una troppo grande, invece è proprio sulla comodità e l’ampiezza delle forme che la stilista ha scelto di creare l’intera linea.

Morbidi  pantaloni a costine di velluto, abbinati a larghi top di pelle coperti da ampi cappotti che ne aumentano ancora di più la silhouette; una femminilità in punta di piedi, con gonne a vita alta portate con leggere camicette su cui si posano corpetti di pelle o larghi maglioni da baita di montagna.

Una sensualità timida, fatta di tessuti caldi e morbidi, manifestata con qualche punta di bronzo per le mise in tessuto lucido, e color salmone per gli abiti fino al ginocchio. Una femminilità celata sotto fazzoletti e foulard legati dietro la nuca, che fanno tanto la “bella lavanderina”, ma evidenziano una bellezza non ancora scoperta e molto naturale, che trova massima espressione nel nascondere le forme e darsene delle altre, con vestiti semplici ed essenziali nelle cuciture e nei dettagli.

Più sfacciata invece è la donna di Ashley Isham, che cammina glaciale sulla passerella in abiti dai colori accesi e stravaganti, neanche fosse uscita da una puntata di Star Trek.

Ashley Isham winter 2010

Un cocktail di tessuti e colori forma delle vere armature, composte di giacche dalle spalline squadrate ricoperte di paillette e lustrini nelle tonalità del viola e dell’oro. A seguire, abiti e cappotti di plastica trasparente che sembrano impermeabili antipioggia, ornati da applicazioni di tessuti luminescenti e da giacche di tailleur in stile maculato.

Grande risalto al collo e alla vita, grazie alle cinture spaziali in oro e argento e ai corpetti lurex nelle tonalità dell’azzurro fluo, che contribuiscono con i colori accesi e i ricchi tessuti, a evidenziare una moda autunno/inverno sicuramente eccentrica, che non passa inosservata, come non è passata inosservata la difficoltà delle modelle di camminare con scarpe evidentemente troppo grandi o scomode, che non solo hanno rallentato il defilè, ma le hanno costrette a togliere per proseguire senza.

Le scarpe erano, comunque, il dettaglio meno appariscente, e rinunciarvi non ha di certo distolto l’attenzione dai colori e dalle forme degli abiti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a London Fashion Week 2010/2011

  1. avatar
    Elisabetta 05/06/2010 a 20:09

    Ciao a tutti, vi comunico l’apertura di questo portale http://www.accessoriabbigliamentodonna.it/ dedicato agli accessori e all’abbigliamento per la donna.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews