Lombardia, scandalo rimborsi: anche Minetti e Bossi tra gli indagati

renzo bossi trota

Renzo Bossi

Iniziano a definirsi meglio i contorni dello scandalo rimborsi che ha travolto, nelle prime ore della mattinata, la Lombardia. Nel corso della giornata, saranno almeno 22 gli inviti a comparire indirizzati ai consiglieri di Lega e Pdl sospettati di aver fatto uso illecito del denaro pubblico. Per il momento, sarebbero in totale 40 gli iscritti al registro degli indagati della Procura di Milano: nel mirino, esponenti della  maggioranza ma non si esclude che, nei prossimi giorni, l’accusa di peculato possa estendersi ulteriormente. Al momento, sarebbero in corso nuove verifiche dei finanzieri.

Nel frattempo, trapelano alcuni nomi di spicco: le indagini avrebbero infatti spinto alla necessità di approfondire anche la posizione di Nicole Minetti  e del “Trota” Renzo Bossi. Per entrambi, l’accusa è appunto quella di aver approfittato dei rimborsi per scopi personali. Piuttosto curiosa la lista rimborsi dell’ex consigliera: tra le finte spese politiche colpisce la presenza del libro Mignottocrazia, cui si affiancherebbero anche cene e aperitivi. Non solo,  avrebbe poi acquistato anche un iPad da 750 euro, nonostante ne avesse già uno fornitole dalla Regione proprio in virtù del suo ruolo di consigliera.

Non troppo lusinghiera neppure la posizione del figlio di Umberto Bossi, che si sarebbe fatto rimborsare sostanziosi consumi di Red Bull, sigarette e persino videogiochi acquistati da Mediaworld.

Nel frattempo, però, Roberto Formigoni minimizza e allontana ogni paragone con quanto accaduto nel Lazio: «Batman non c’è in Lombardia». Ai microfoni dei giornalisti, si sarebbe quindi detto certo di essere davanti a uno spiacevole equivoco: «Credo proprio che i nostri gruppi abbiano rispettato fino in fondo le regole, credo che ci sia un grande equivoco alla base di tutto questo perché le regole in Lombardia sono chiare e sono assolutamente diverse da quelle delle altre regioni».

Mara Guarino

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews