Liverpool, l’ombra di Ancelotti mette Rodgers alla porta

Sul tecnico del Liverpool, protagonista di un pessimo avvio di stagione, aleggia ora il fantasma di Carlo Ancelotti. Tempi duri per Brendan Rodgers

liverpoolCinque punti in altrettante partite, con la risicata vittoria all’esordio contro il modesto Bournemouth ad annunciare un incubo dai contorni sempre più marcati. Poi per il Liverpool sono arrivati due pareggi ed altrettante sconfitte, cocenti, umilianti, segnali precisi di una squadra che al pronti-via ha già perso la bussola. Così, ad un mese dall’inizio del campionato, su Brendan Rodgers aleggia il fantasma dell’esonero, che potrebbe divenire realtà già qualora il match di sabato prossimo contro l’Aston Villa non darà i giusti segnali, e sopratutto i tre punti.

L’OMBRA DI JURGEN E CARLETTO –  Decisamente poco invidiabile al momento la situazione del tecnico dei Reds. Classifica a parte, Rodgers non sembra avere il controllo dello spogliatoio, perso in un marasma di delusioni derivanti tanto dal campo quanto dal mercato estivo. Ma non solo, perchè anche i tifosi sembrano aver voltato le spalle al tecnico nordirlandese, ammaliati dalle voci che segnalano l’imminente arrivo ad Anfield di uno tra Carlo Ancelotti e Jurgen Klopp. Nomi altisonanti per un verso e ingombranti per l’altro, smentiti come da prassi dalla società, ma la cui semplice evocazione ha già isolato Rodgers in un angolo, costretto a contare solamente su se stesso per evitare un destino ormai quasi annunciato.

ALLO STADIO VESTITI “DA KLOPP” – Una situazione delicata, puntualmente aggravata dall’intervento dei media, pronti a rilanciare – credendoci o meno, non è dato saperlo – ogni voce relativa al dissidio tra il tecnico e l’ambiente. Ultima in ordine di tempo è la trovata di un gruppo di circa 120mila tifosi, che su twitter si firma “The Anfield Chat”, ideatori della campagna “vestiamoci tutti come Klopp per la gara contro il Villa“. Uno stile inconfondibile, al quale l’allenatore tedesco ci ha abituati nei suoi lunghi anni al Borussia Dortmund, caratterizzato da felpa e cappellino della squadra, abbinati con occhiali neri a montatura spessa. Un’iniziativa che in rete ha spopolato, portando anche una testata autorevole come la Bild a farne la storia sportiva più importante della giornata. Ovviamente uno scherzo, ma allo stesso tempo un segnale del clima che si respira dalle parti di Anfield. Tra il fantasma di Ancelotti e gli improbabili sosia di Klopp, Brendan Rodgers si prepara ad una difficile traversata in solitaria.

Carlo Perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews