L’Inter non c’è più: 0-3 col Bologna, il Napoli ne fa tre alla Fiorentina

Si sono giocati questa sera due anticipi della 24°giornata di Serie A. Balza all’occhio soprattutto la pesante sconfitta casalinga dell’Inter che esce nuovamente tra i fischi di San Siro una settimana dopo la debacle con il Novara. Bene il Napoli che batte la Fiorentina 3-0 e sorpassa in classifica proprio l’Inter, portandosi al 5° posto e proiettandosi con fiducia verso la sfida europea col Chelsea.

Inter – Bologna 0-3 (Di Vaio, Di Vaio, Acquafresca)
Fiorentina – Napoli 0-3 (Cavani, Cavani, Lavezzi)

Milano - L’Inter non c’è più. La sconfitta di questa sera probabilmente lascerà strascichi pesanti e potrebbe addirittura costare il posto a Ranieri, subentrato a campionato iniziato a Gasperini.

Formazioni:

Inter (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso; Faraoni (69′ Castaignos), Sneijder, Forlan (61′ Poli), Pazzini.

Bologna (3-4-2-1): Gillet; Raggi, Portanova, Antonsson; Garics, Perez, Mudingayi, Morleo; Ramirez (70′ Konè), Diamanti (58′ Taider); Di Vaio (76′ Acquafresca).

Rispetto a domenica cambiano modulo e giocatori, ma è sempre la stessa Inter: lenta, prevedibile e senza idee. Così le uniche occasioni capitano da calcio d’angolo con Maicon che di testa va due volte vicino al gol del vantaggio. Alla mezz’ora l’occasione d’oro capita sui piedi di Forlan, ma l’attaccante uruguaiano col sinistro calcia addosso al portiere avversario.

Gol sbagliato e gol subito, come spesso accade. Questa volta pero’ l’uno-due è micidiale. Tra il 37′ e il 38′ minuto Di Vaio infila per due volte Julio Cesar, prima su assist di Perez dopo un abbaglio difensivo di Lucio e poi approfittando di una clamorosa ingenuità di Ranocchia che serve praticamente all’attaccante rossoblu una facile palla per il raddoppio.

Nel secondo tempo Forlan e Ranocchia portrebbero riaprire il match, ma in un’occasione il tiro è debole, nell’altra Gillet si supera con un intervento eccezionale. A cinque dalla fine arriva anche il colpo del k.o con una prodezza di Acquafresca che salta mezza difesa neroblu e di sinistro infila Julio Cesar.

Firenze – Brutto stop interno della Fiorentina che perde malamente 3-0 con un Napoli spumeggiante. I partenopei scavalcano Roma e Inter portandosi al quinto posto.

Fiorentina (3-5-2): Boruc; Gamberini, Natali, Nastasic; Cassani, Behrami, Montolivo, Olivera, Vargas; Amauri, Jovetic.
Napoli
 (3-4-2-1): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Britos; Maggio, Gargano, Inler, Dossena; Lavezzi, Hamsik; Cavani.

Dopo un inizio di campionato faticoso, la Fiorentina sembrava aver rinnovato lo spirito battagliero dei tempi prandelliani: il gioco, seppur a corrente alternata cominciava a vedersi, e se non altro la squadra aveva dimostrato una ritrovata coesione. Le ultime tre vittorie al Franchi con Novara, Siena ed Udinese sommati all’eccezionale momento di Jovetic facevano ben sperare i tifosi viola, e invece la punizione è stata fin troppo dura. Un secco 3-0 che riporta indietro nel tempo gli uomini di Delio Rossi.

Mazzarri fa poco turnover e si presenta col trio Hamsik, Lavezzi, Cavani.
L’inizio è  col botto: dopo soli tre minuti il Napoli passa con un rasoterra di Cavani servito magistralmente da un ritrovato Hamsik.
Dopo qualche minuto a preoccupare Mazzarri ci pensa Campagnaro che rimedia uno stiramento ed è costretto a lasciare anzitempo il campo, lasciando molti dubbi anche sulla sua possibile presenza col Chelsea.
Reagisce subito la Fiorentina con un destro di Cassani fuori misura, ma è il Napoli a sfiorare il raddoppio con un colpo di testa di Maggio che si stampa sulla traversa. Poco dopo Natali pareggia il conto dei legni, scheggiando di testa il palo alla destra di Rosati.

Delio Rossi gioca a inizio ripresa la carta Salifu al posto di Behrami, ma è il Napoli a trovare il raddoppio sempre sull’asse Hamsik-Cavani, che firma la sua doppietta personale salendo a 15 gol in campionato, 23 stagionali.
Il forcing finale dei viola non dà i frutti sperati e ala fine arriva in pieno recupero anche il 3-0 del “Pocho” Lavezzi grazie ad un’iniziativa personale.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews